Avere la possibilità di connettersi a internet gratuitamente durante i propri viaggi, con smarphone o tablet, sta diventando sempre più facile. Camminando per strada con il Wi-Fi accesso si posso trovare tanti Hotspot gratuiti e così comunicare con amici e parenti a casa, trovare le informazioni di cui si ha bisogno, fare prenotazioni dell’ultimo minuto. In questo campo ci sono città più all’avanguardia di altre, ecco le 10 città con il migliore Wi-Fi d’Europa:

Tallinn, Estonia

Tallinn è la città che detiene il primato europeo. Dal 2005 la capitale estone ha iniziato a dotarsi di punti di Wi-Fi gratuito ed ora si può accedere a internet da qualsiasi parte, anche in spiaggia e nei boschi, con una velocità di download di 15 Mbps. Non stupisce che Tallinn sia la città nella quale è stato inventato Skype e dove Ericsson ha un costruito un centro innovativo.

  • Costo: Gratuito.
  • Restrizioni: Sono escluse biblioteche e scuole.
  • Nel resto del paese: Il governo considera l’accesso a Internet un diritto di tutti gli abitanti e gli estoni sono stati il primo popolo al mondo ad avere la possibilità di votare online durante le elezioni.

Helsinki, Finlandia

Collocata di fronte a Tallinn non resta certamente indietro quando si parla di connessione wireless. Dal 2006 Helsinki City Open WLAN ha reso disponibili in gran parte della città network di Wi-Fi gratuiti. Possono accedere alla rete sia residenti che gente di passaggio, senza password o bisogno di effettuare la registrazione. Finavia, la compagnia aerea nazionale, offre a tutti i passeggeri in partenza e in arrivo a Helsinki, accesso a Internet illimitato, è la migliore connessione aeroportuale d’Europa. Kamppi, il più grande centro commerciale della città, possiede una propria rete Wi-Fi.

      • Costo: Gratuito.
      • Restrizioni: Quasi inesistenti se si ha uno smartphone, tablet o pc con il quale poter navigare. Mentre, se oltre alla connessione avete bisogno di un dispositivo ci sono purtroppo pochi Internet Point in città.
      • Nel resto del paese: Tutte le maggiori città finlandesi dispongono di copertura wireless e quasi tutti i bar offrono Wi-Fi gratuito ai propri clienti.

Londra, Regno Unito

Omio:Le dieci città Wi-Fi  - Londra

Flickr: August Brill

Nel 2012, in occasione delle Olimpiadi, l’operatore telefonico O2 ha permesso a milioni di persone tra i residenti e turisti accorsi in città per la manifestazione sportiva di accedere gratuitamente a Internet, realizzando così la più grande rete d’Europa con queste caratteristiche. Attualmente a Londra sono tre i provider che offrono Free Wi-Fi: The Cloud, diffuso in tutta la città, con 15 minuti di connessione gratuita al giorno, BT Wi-fi e O2.

      • Costo: Per tutta la città si trovano punti di accesso Wi-Fi gratuito o a prezzi modici.
      • Restrizioni: Molto poche. Per accedere al servizio Wi-Fi di The Could è sufficiente scaricare l’App. Mentre, per utilizzare la connessione di O2 in bar è ristoranti solitamente è necessario registrarsi per ricevere il codice d’accesso. Infine se si utilizza la connessione Wi-Fi di un caffè, come ad esempio Joe and the Juice (Soho), è consigliabile cosumare più di un caffé.
      • Nel resto del paese: La maggior parte delle grandi città del Regno Unito dispongono di Wi-Fi gratuito e una buona connessione internet, tra queste in particolare: Birmingham, Bristol, Cardiff, Edimburgo, Glasgow, Leeds, Liverpool, Newcastle, Nottingham, Portsmouth, Sheffield, Waltham Forest e Westminster. Il network The Cloud è presente in tutta la nazione, viene utilizzato da numerose catene di ristoranti, tra cui Pizza Express, Pret A Manger, McDonald’s, Punch Taverns, dalla catena d’alberghi Marriott Hoteles ed è presente anche nelle stazioni dei treni.

Barcellona, Spagna

Omio: Le dieci città Wi-Fi - Barcellona

Wikimedia Commons: Marrovi

È la catalana Barcellona ad avere la migliore rete di Wi-Fi gratuito in tutta la Spagna e una delle più importanti d’Europa. L’iniziativa, partita dall’amministrazione comunale nel 2011, ha dotato la città di oltre 400 hotspot gratuiti, maggiormente concentrati nella Ciutat Vella e nei distretti Eixample, Sants e Gràcia.

          • Costo: Gratuito.
          • Restrizioni: A disposizione di ogni persona ci sono 256 Kbps, sufficienti per surfare il web e utilizzare la chat di WhatsApp, ma con una potenza ridotta che impedisce di scaricare, guardare video o ascoltare musica in streaming.
          • Nel resto del paese: Anche Madrid e Bilbao offrono connessione Wi-Fi gratuita ai propri turisti e residenti. Inoltre negli aeroporti si hanno a disposizione 15 minuti di connessione Internet a seguito della registrazione.

Milano, Italia

Omio: Le dieci città Wi-Fi  - Milano

Flickr: Antonello

Dal 2012, in vista dell’Expo che si svolgerà il prossimo anno, Milano sta lavorando per diventare una vera e propria smartcity. Parte del processo è stato mettere a disposizione di turisti e residenti Free Wi-Fi. L’amministrazione comunale in questi anni ha dotato il capoluogo lombardo di 370 hotspot, tra cui 70 ambienti interni. L’aeroporto di Malpensa, le librerie Mondadori e la Feltrinelli Red, alcune catene di ristoranti e bar, come Panino Giusto e McDonald’s, offrono accesso internet Wi-Fi gratuito ai propri utenti.

    • Costo: Gratuito, previa registrazione.
    • Restrizioni: Dopo la registrazione si hanno a disposizione 300 MB al giorno, superata questa soglia la velocità di connessione si riduce a 192 kb/s.
    • Nel resto del paese: Il Progetto “Free Italia WiFi”, sostenuto dalla Provincia di Roma, la regione Autonoma della Sardegna e il comune di Venezia, è la prima rete federata nazionale e intende portare in tutta Italia una connessione gratuita e senza fili, agendo a livello amministrativo. Dal 2010 sono molte le città e i comuni che hanno aderito all’iniziativa, raggiungendo il numero di 3.001 hotspot sparsi per tutto lo stivale. Trenitalia offre ai propri passeggeri che viaggiano sui Frecciarossa e FrecciaArgento accesso gratuito a internet.

Parigi, Francia

Nei 20 arrondissement che costituiscono Parigi ci sono più 400 terminali Wi-Fi, concentrati in particolare nelle zone centrali, quali Hôtel de Ville, Les Halles o Châtelet. Il servizio, nato nel 2007, si chiama Paris WiFi ed è stato amministrato negli anni da vari operatori telefonici: prima Alcatel, poi Orange e dal 2013, Nomotech. Per aiutare le persone anziane e meno esperte ad orientarsi nel mondo dei computer e di Internet il governo sta organizzando uno spazio di educazione.

      • Costo: Due ore di navigazione gratuita, previa registrazione. Trascorso questo periodo di tempo per poter ottenere altre due ore di traffico è necessario effettuare nuovamente il log-in.
      • Restrizioni: Alcuni spazi pubblici quali Champ de Mars, il centro Kellermann o o la piazza dell’Hôtel de Ville offrono connessione Wi-Fi gratuita 24 ore su 24. Mentre in generale l’accesso è illimitato solo dalle ore 7 alle 23:00 e influenzato dagli orari d’apertura degli edifici pubblici.
      • Nel resto del paese: La città sul mare, Bordeaux, offre accesso libero e gratuito a Internet in spazi pubblici e per strada. Orléans è stata una delle prime città ad offrire accesso Wi-Fi gratuito e comunale. Le altre città wireless francesi sono: Metz, Nantes, Grenoble, e Clermont Ferrand.

Pforzheim, Germania

Omio: Le dieci città Wi-Fi - Pforzheim

Flickr: Florian Plag

Pforzheim, città della Foresta Nera a una trentina di km da Stoccarda, è stata la prima grande città in Germania a dotarsi di Free Wi-Fi in tutta la sua estensione. Si tratta anche di un centro importante per l’informatica e le nuove tecnologie e conta di nove imprese di medie dimensioni che si dedicano a questi aspetti. La connessione libera e gratuita, sponsorizzata da imprese e istituzioni pubbliche, è stata istituita recentemente, a partire dal 2013, ed è già abbastanza diffusa.

  • Costo: L’utilizzo è gratuito, è però necessario registrarsi con un indirizzo mail, numero di telefono, o account Paypal, pagando la quota di costi di gestione di 1Euro. In seguito si riceve un messaggio con la password e si può navigare liberamente.
  • Restrizioni: Si hanno a disposizione 500 MB  al mese, quando si sono esauriti la velocità di connessione rallenta.
  • Nel resto del paese: L’onda “Free Wi-Fi” è appena arrivata in Germania e molti comuni si stanno muovendo in questa direzione in modo da permettere alle persone di navigare liberamente e gratuitamente su Internet. Oltre a Pforzheim, la capitale Berlino ha oltre 40 hotspot gratuiti sparsi per la città. A questa seguono Stoccarda, Amburgo e Düsseldorf, che offrono Free Wi-Fi in parte del loro territorio.

Groninga, Paesi Bassi

Omio:Le dieci città Wi-Fi - Groninga

Wikimedia Commons: Bert Kaufmann

Draadloos Groningen offre Free Wi-Fi in tutta Groninga. A differenza delle città che abbiamo citato precedentemente questa rete non è costituita da Hotspot, si tratta di un network di Wi-Fi gratuito, per cui non è necessario essere vicini a un determinato punto per potersi collegare. Il progetto per rendere wireless questa città dei Paesi Bassi settentrionali è partito nel 2007, ma ha subito un arresto nel 2010. Nel 2013 la città olandese ha ricevuto un assegno che assicurava tre anni di connessione gratuita a tutti i suoi abitanti. Inoltre gli studenti dell’Università, grazie al programma Eduroam, usufruiscono di tre anni di connessione libera e gratuita.

  • Costo: Gratuito.
  • Restrizioni: È possibile connettersi solo per due ore al giorno, alla velocità di 200 Mbit/s. Inoltre il Wi-Fi gratuito è presente solo all’aria aperta e non in negozi o bar.
  • Nel resto del paese: Ci sono hotspot Wi-Fi in tutto il paese però è necessario essere un cliente del provider per potersi connettere. A settembre è stata lanciata l’iniziativa “Bullseye” per fornire Wi-Fi gratuito in tutto il paese. Entro la fine dell’anno il servizio sarà reso disponibile in 37 città. Per accedervi basta scaricare l’Applicazione, ma i propri dati di navigazione saranno usati per studiare il comportamento degli olandesi.

Vienna, Austria

Omio: Le dieci città Wi-Fi - Vienna

Wikimedia Commons: Hubertl

È il centro storico, in particolare la zone del Donaukanal e Donauinsel, a offrire accesso gratuito e libero a Internet nella capitale austriaca. In visita nella città della Sachertorte bisogna ricordare che in tedesco Wi-Fi è chiamato WLAN, se vedete queste quattro lettere fuori da un locale significa che è presente un hotspot Wi-Fi (potete entrare).

  • Costo: Gratuito.
  • Restrizioni:  Si ha a disposizione un’ora per navigare liberamente e per ottenere più tempo basta semplicemente connettersi nuovamente.
  • Nel resto del paese: Le maggiori città austriache, come Graz, Salisburgo e Innsbruk,  dispongono di una buona connessione Wi-Fi, mentre i paesi isolati di montagna si può solo sognare internet.

Anversa, Belgio

Oltre ad alcuni bar, ristoranti e la stazione di Anversa, dove è possibile connettersi gratuitamente a internet, Meir, il più grande centro commerciale della città, lo scorso maggio ha introdotto Free Wi-Fi per migliorare l’esperienza dei suoi clienti. Il progetto wireless in questa città esiste da più di 10 anni, è una pioniera del Free Wi-Fi.

  • Costo: Gratuito.
  • Restrizioni: È possibile allacciarsi agli hotspot unicamente se si è clienti delle compagnie telefoniche che mettono a disposizione il Wi-Fi. (Non è molto pratico per i turisti)
  • Nel resto del paese: La stessa situazione che vive Anversa si ripete in tutto il Belgio: bisogna essere cliente della compagnia telefonica che fornisce la connessione libera per potersi connettere. Il nuovo progetto “Wireless Belgie” vuole fornire connessione Wi-Fi gratuita per tutto il paese. Al momento il servizio è disponibile a Sint-Katelijne-Waver, comune delle Fiandre in provincia di Anversa.