25.000 volte al giorno respiriamo attraverso il naso. Ci sono una moltitudine di fragranze che contraddistinguono le nostre giornate, ed è per questo che abbiamo colto l’occasione per collezionarle tutte (o quasi) in questo articolo: l’olfatto, completamente trascurato fino ad ora, avrà la sua  rivincita! A voi una selezione di cinque città che sicuramente hanno degli odori molto particolari: sedetevi, fate un respiro profondo ed entrate in questo tour olfattivo per tutta Europa!

Arriva la primavera, i cappotti invernali sono ormai nell’armadio imballati e finalmente si ricomincia a vedere la pelle sacrificata sotto scarpe, abbigliamenti vari e barbe incolte. Con il caldo arriva il l’ odore  molto speciale della primavera: le foglie e l’ erba sono nuovamente libere dal gelo, i vari profumi dei fiori iniziano a prendere la loro rivincita.

Foto: Flickr - Khashi

Foto: Flickr – Khashi

Vienna

Vienna lascia alla maggior parte dei turisti un ricordo di profumi ed emozioni che continuano ad essere tali anche dopo molti anni dalla visita della città. Una passeggiata tra le pittoresche strade fatte di ciottoli si unisce al profumo del tassista e alla brezza del caratteristico odore di caffè macinato fresco. La città, infatti, è rinomata per i suoi numerosi caffè e residenti che amano quest’ultimo. Quasi ad ogni angolo, è possibile assaggiare un gusto unico di caffè, oltre a trovare veri e propri esperti disposti a darti suggerimenti su come berlo e con cosa. Ottakring è un quartiere lontano dalla zona centrale, dove però vale la pena andare, qui la fabbrica dei Manner, famosi wafer distribuiti in tutta la Germania, ha trasformato parte del distretto nel quartiere della nocciola e del cioccolato. Il dolce profumo di cialde alla nocciola si incontra con l’altrettanto  dolce profumo di luppolo dalla fabbrica di birra a Ottakringerstrasse. Questa combinazione lascia un’ esperienza olfattiva particolare e confortevole allo stesso tempo, che può essere trovata solo a Vienna.

Foto: Flickr – Su – May

Foto: Flickr – Su – May

Roma

Nessuna città al mondo ospita tanta profondità storica come la bella Roma, la costruzione della nuova rete metropolitana, infatti, è in opera da anni a causa dei tesori archeologici sempre nuovi che vengono trovati non appena si smuove il sottosuolo. Questa lunga epoca della città ci conduce ad una fragranza unica, che permette di fare un po’ di viaggi nel tempo, soprattutto per gli amanti della storia. Passeggiando per il Foro Romano, direzione Colosseo, l’aria si riempie del profumo delle vecchie mura. La miscela delle pietre, dell’argilla, della calce e del ferro di 2000 anni fà, spunta fuori principalmente in primavera, con i primi caldi raggi del sole. Mescolato con i profumi molto vivaci della città, si è  letteralmente rapiti in un mondo antico, imbevuto di sangue dei Gladiatori in lotta per la vita.

Foto: Flickr – Sebastian Bergmann

Foto: Flickr – Sebastian Bergmann

Amsterdam

Di recente è stata inaugurata la mostra “Smellmap Amsterdam”. Questa, curata dal ricercatore Kate McLean, è una mappa specializzata sui profumi, come catturare la loro vera essenza e applicarla in piccole mappe. Nel complesso, il creatore ha collezionato, con l’aiuto dei suoi assistenti, più di 650 fragranze, quello più particolare è il forte odore di cannabis in alcune parti della città. Da non tralasciare il dolce profumo di cialde e il salato profumo di aringhe, che è quasi disponibile a ogni angolo di strada. Se si cammina con il naso ben aperto tutti questi odori si manifestano soprattutto durante la stagione primaverile, l’influenza dei tanti parchi e dei canali lascia dietro di sé ricordi di prati e tulipani in fiore.

Foto: Flickr – Bertknot

Foto: Flickr – Bertknot

Brighton

Questa città della costa sud è nota per la sua vivace scena culturale. La posizione sulla costa porta anche il meraviglioso profumo del mare ad arrichire le caratteristiche della città, non appena  si alza il naso si possono sentire queste fragranze per tutta la città. Se si visita Brighton in primavera, non si dovrebbe rinunciare al Brighton Pier. Si vedono il riflesso del sole sul legno umido del molo e le pietre bagnate su una spiaggia, una fragranza unica mescolata ai numerosi fish ‘n’ chips venduti dalle bancarelle sulla spiaggia. Il profumo è tipico dell’Inghilterra, come le gonne corte che si indossano lì ogni stagione. Se siete alla ricerca di fiori freschi o prati profumati e nella vostra città non riuscite a trovare tutto questo, qui potrete sentirli insieme all’aria del mare agitato: siete arrivati nel posto perfetto! L’Inghilterra è consapevole di questi suoi punti di forza e, volutamente, organizzano vaste passeggiate con tappe olfattive, ad esempio, a York o Londra.

Foto: Flickr – Dawarwickphotography

Foto: Flickr – Dawarwickphotography

Berlino

Un’esplosione di fragranze possono essere trovate a Berlino. Partendo dalla scia dei prati in fiore che lascia la S-Bahn quando passa, in questa città  si può trovare veramente qualsiasi profumo si possa immaginare. La matematica-chimica-artista Sissel Tolaas, nata in Norvegia e trasferitasi in seguito a Berlino, da anni si occupa di profumi cercando di riconoscere ognuno di essi, di riprodurli e, infine, conservarli. Descrive i profumi a Berlino come segue:

“Quartiere Mitte: odore delicato di scarpe in pelle e degli innumerevoli negozi di caffè tostato. Quartiere Charlottenburg: saponi costosi e denaro. Quartiere Neukölln: poliestere, pulizie e Kebab “.

Così Tolaas trova l’odore di Jannowitzbruecke, che lo riporta indietro nel tempo, direttamente al tempo della DDR: “Questa è Berlino Est”. Se lo trovate mozzafiato, Tolaas organizza delle visite guidate per mostrare tutti i profumi della città in un modo incredibilmente intenso.

Foto: Flickr – MiBuchat

Foto: Flickr – MiBuchat