Ormai puoi trovare le versioni vegane dei tuoi piatti preferiti in qualunque parte d'Europa. Credit: Vegan Vacation

Ristoranti vegani e vegetariani: le nostre scelte in Europa

Questi cinque ristoranti vegani servono piatti sani e sostenibili che placheranno il tuo languorino invernale

Published 02/22/2022 by Jill Vanoncini

A fronte di un numero crescente di persone che sceglie di adottare una dieta vegetariana o vegana, i ristoranti europei si stanno dando da fare per soddisfare la richiesta… e per placare la tua fame! Molti ristoranti vegani si limitano a concentrarsi sulle insalate fresche e croccanti, e sui sempre apprezzati falafel e hummus, ma noi abbiamo scovato alcune location speciali nel vecchio continente che servono piatti a base vegetale caldi e sostanziosi per rifocillarti durante i freddi mesi invernali. 

Vegan Vacation a Bergen, Norvegia

Se hai in programma un viaggio per ammirare l’aurora boreale luccicare sopra i fiordi quest’inverno, puoi riscaldarti con un’ottima cena a base vegana al Vegan Vacation a Bergen. I piatti contengono esclusivamente ingredienti non di origine animale e i panini sono preparati con pane fatto in casa. 

Il moderno ristorante vanta una lunga lista di piatti adatti non solo ai vegani ma anche ai celiaci. Dall’hamburger Beyond Meat al panino con straccetti di maiale vegano (che ti sembrerà però vera carne), da Vegan Vacation troverai una cucina ricca di variazioni sulla tradizionale dieta vegana. 

Bergen

Se hai ancora spazio per il dolce, concediti una fetta di cheesecake vegana al Raffaello con infusione di cocco, una porzione di burro di arachidi e gelato al cioccolato e alle arachidi tostate, o la specialità della casa: una squisita mousse al caffè, banana e cacao con copertura di cioccolato. 

L’Ov Osteria Vegetariana, Firenze, Italia

La cucina e il vino toscani sono rinomati in tutto il mondo, e molte specialità tradizionali sono a base di carne o latticini. Lo chef fiorentino Simone Bernacchioni ha rivoluzionato tutto con L’Ov, il suo ristorante senza glutine e vegano nel quartiere Oltrarno. Bernacchioni e il suo staff hanno creato un luogo in cui tutti, anche gli amanti sfegatati della carne che potrebbero essere scettici nei confronti della cucina vegana, possono trovare dei piatti adatti a loro.

Firenze

Il menù a base vegetale segue il passo delle stagioni ed è preparato con ingredienti freschi e locali. Per una sostanziosa cena invernale, puoi provare le versioni vegane dei tradizionali piatti toscani come le lasagne di zucca con la scamorza affumicata, un formaggio dal gusto delicato e leggermente dolce. E se vuoi provare un sapore umami, qui troverai la tradizionale pasta con scaglie di tartufo nero, o il peposo all’impruneta, un caldo spezzatino di soia e verdure abbondantemente speziato con pepe nero e servito con polenta fritta.

L’Ov si trova in un edificio storico che un tempo ospitava il mercato del pesce di Firenze, a pochi minuti a piedi dal Ponte Vecchio e da Palazzo Pitti. Oggi, gli interni luminosi e moderni decorati con piante sono il luogo ideale per scrollarsi di dosso la malinconia da fine inverno. 

Madre, Amsterdam, Paesi Bassi

Questo nuovo ristorante a base vegetale nel popolare quartiere Jordaan ad Amsterdam è vicino alla casa di Anne Frank e all’area dello shopping Nine Streets. Madre serve piatti tipici della cucina messicana preparati esclusivamente con ingredienti vegetali, oltre a cocktail creativi a base di tequila o mezcal per chi vuole iniziare la serata al bar.

Amsterdam

Il pozole, un tradizionale stufato messicano preparato con hominy, tofu, peperoncino piccante ancho e verdure di stagione, è un sostanzioso piatto vegano. Il sapore ricco e speziato dello stufato è bilanciato da croccanti fette di ravanello, cipollotto e cavolo tritato.   

Il bar di Madre è molto vivace, e il menù dei drink prevede tequila e mezcal di prima qualità, oltre a cocktail come il fresco Black Margarita con carboni attivi. E se stai pensando di ridurre gli alcolici, qui potrai trovare anche una vasta selezione di mocktail analcolici, dal frizzante Paloma Spritz con infuso di pompelmo, all’aspro Pomegranate Mojito al gusto di menta e lime.

Bistrot Rasoterra, Barcellona, Spagna

Rasoterra serve tapas vegetali, nonché un menù degustazione stagionale di cinque portate e una lunga lista di vini senza solfiti aggiunti di piccoli produttori locali, la maggior parte dei quali anche biologici. Fin dalla sua apertura nel 2013, Rasoterra ha scelto con cura i propri ingredienti, lavorando esclusivamente con prodotti locali e stagionali.

Barcellona

La cosa più bella delle tapas è la possibilità di provare moltissime specialità diverse, e da Rasoterra troverai una vasta gamma di opzioni vegane tra cui scegliere. Se hai voglia di sapori catalani tipici, prova le ottime crocchette di spinaci con la maionese vegana al wasabi. La laksa, una zuppa asiatica con noodle di riso, tofu, funghi, zucca e spinaci freschi, è composta da un brodo di cocco piccante e profumato che ti riscalderà nei giorni più freddi. Qui troverai inoltre la zucca al forno con paté di mandorle e datteri e chicchi di melograno, per un sorprendente mix di sapori dolci e salati.  

La pera affogata nel vino con cardamomo e zafferano è un dessert caldo perfetto per l’inverno, con la sua consistenza omogenea e vellutata. È accompagnata da pan di Spagna al caffè, crema al pistacchio e sorbetto. Per una grande varietà di sapori. 

Mono, Glasgow, Scozia

Situato nel quartiere Merchant City di Glasgow, Mono è un pub vegano scozzese con un menù completamente a base vegetale. Dopo una generosa cena al pub e qualche birra, potrai assistere a uno spettacolo burlesque o alle performance dal vivo di celebri artisti quali Kristin Hersh o i Soft Machine.

Glasgow

Gli spuntini da dividere includono i tacos tipici della Baja (Bassa California) e il cavolfiore fritto con salsa gochujang coreana. Se invece hai abbastanza fame per una cena completa, prova il sanguinaccio vegano fritto (vegan black pudding), ispirato alla tradizione scozzese, con il suo sapore forte dal retrogusto alla noce. Non mancano i tipici piatti da pub, come i cremosi maccheroni con la loro croccante crosta di “formaggio” abbrustolito, e il Reuben sandwich con il tofu all’aroma di pastrami, cavolo fermentato nel miso e formaggio vegano affumicato, il tutto servito con le classiche patatine senza buccia.

Se passi di qui nel pomeriggio, dai un’occhiata ai vinili e ai CD nuovi e usati di Monorail Music, il negozio di dischi di fama internazionale che condivide gli spazi con il pub.