Festività

Benvenuti al terzo numero di The Window Seat. Questo mese è dedicato alla stagione delle “feste”, con tante storie e consigli per festeggiare con la famiglia e gli amici in piena tranquillità.

Il Parco Güell di Barcellona è una tappa fondamentale per ogni tursita. Credit: Daniel Corneschi/Unsplash

Barcellona: una guida alla città

Le migliori cose da fare a Barcellona, dalla gemma meno conosciuta di Gaudì fino ai bar di tapas più rinomati

Un lungomare dinamico, una ricca tradizione culinaria, attrazioni turistiche di tutto rispetto e capolavori architettonici: Barcellona è una delle città europee preferite dai turisti di tutto il mondo, e non a caso. Che tu sia a passeggio tra le strade medievali del quartiere gotico, o ammirando i palazzi legati alla corrente del Modernismo di Antoni Gaudì e dei suoi contemporanei, oppure immerso nel bel mezzo della movida notturna tra cene e drink tipici, la capitale catalana offre una grande quantità di cose da fare e vedere. Fortunatamente, il calore di Barcellona, il sole, il clima mediterraneo rendono tutto più piacevole. Qualsiasi sia il tuo piano, assicurati un momento di relax presso una della tante terrazze panoramiche, per ammirare a pieno la città, il mare e le montagne che circondano la città catalana.

Dove mangiare

Le terrazze degli hotel sono il posto migliore a Barcellona dove potersi rilassare e godere del sole mediterraneo e ammirare la città in tutto il suo splendore, con in mano un drink (o due!). Una delle scelte migliori è sicuramente il One Barcelona’s Mood Rooftop dal quale ammirare il tetto ondulato della Casa Milà ad opera di Gaudì e, in lontananza, le torri della celeberrima Sagrada Familia. Gli ombrelloni ti manterranno al fresco mentre potrai godere di un menù composto di pesce grigliato e carne. Potrai anche trattenerti per la cena, con DJ set durante il weekend. Il terrazzo è aperto da aprile fino ad ottobre.

Sicuramente non faticherai a trovare luoghi che servono tapas spagnole, dai piatti con il tipico Jamón Ibérico fino alle patatas bravas, ma non tutti hanno lo stesso livello di qualità. Nell’atmosfera unica del quartiere gotico, La catalista è il primo e più famoso wine bar, capace di offrire 20 scelte artigianali locali al bicchiere e una cucina di fantastiche tapas dal piglio moderno. Qui le patatas bravas vengono servite con la salsa coreana gochujang e la maionese giapponese kewpie, mentre le crocchette di calamari fritti acquistano un tocco in più grazie all’anguilla grigliata. Ci sono anche piatti più leggeri, come i funghi arrostiti saltati con fiori commestibili e le capesante scottate con verdure grigliate. Se non sei familiare con i vini catalani, lo staff può aiutarti a scegliere e a riconoscere le specialità locali, accompagnando il tutto con il cibo più adatto.

Andando nel quartiere Gràcia, per la precisione in una piccolo viuzza con una sfera luminosa rossa, troverete il 14 De La Rosa, un bar conosciuto da pochi e molto trendy. Qui potrete gustare dei cocktail classici nel rispetto della tradizione ( il proprietario inglese Dean Shury era il capo barman del rinomato Chiltern Firehouse di Londra). Se invece cerchi uno snack notturno potrai assaggiare il menù stagionale di tapas, panzanella (tocchi di pane con pomodori e olio d’oliva) e formaggio locale, il tutto accompagnato da una selezione di vini di prima scelta. L’atmosfera romantica del locale conferisce un tocco in più per una serata a lume di candela.

Cosa fare

In una città nota per l’acclamata architettura catalana Modernista, i design più celebrati sono senza ombra di dubbio quelli di Gaudì: Sagrada Familia, Casa Milà, Casa Batllò e il Park Güell. Ma preparati: saranno presi d’assalto, i biglietti non sono del tutto economici e bisognerà prenotare in anticipo per evitare brutte sorprese. Se invece vuoi visitare un’altra creazione di Gaudì ma con più calma e a prezzi meno cari, dirigiti verso il quartiere di Gràcia per visitare la Casa Vicens, il suo primo grande lavoro. Non puoi perdere le fantastiche torrette, le cupole e la luminosa facciata piastrellata. Gli interni sono colorati, decorati con ceramiche e carta da parati, mentre il soffitto presenta affreschi dipinti a mano. Il terrazzo offre uno sguardo ravvicinato alle torri e cupole dello splendido edificio.

Altro grande artista presente in città con le sue opera è Josep Puig I Cadafalch. L’architetto è noto per la Casa Martì, una vistosa costruzione adornata da statue nel quartiere gotico, casa dell’iconico ristorante (meta preferita di Picasso) Els Quatre Gats. Altro luogo imperdibile è la galleria d’arte CaixaForum Barcelona, dalla cui terrazza è possibile ammirare la vista del complesso costruito con mattoni rossi, tetti merlati, torrette, archi e giardini. Nota importante: è gratis. Dal tetto si può ammirare la grandiosa volta del vicino Museo Nazionale d’Arte della Catalogna, che merita sicuramente una visita (gratis i sabati dopo le 15 e per l’intera giornata durante la prima domenica del mese).

Mentre le folle si muovono attorno la Sagrada Familia, a pochi isolati di distanza si trova il più calmo Sant Pau Recinto Modernista, un ex ospedale creato dall’architetto catalano Lluís Domènech i Montaner. Questo enorme complesso, il più grande centro di Art Nouveau d’Europa, è composto da 27 edifici a volta splendidamente abbelliti e da giardini panoramici che si dipanano su 9 isolati, dove potrai rilassarti e ammirare le bellezze del complesso, come le scalinate in marmo e i soffitti affrescati a mano.

Dove dormire

Yurbban Trafalgar Hotel
Nel vivace quartiere di El Bron, il
Yurbban Trafalgar Hotel è uno degli alberghi più accomodanti della città per il budget. Una colazione gustosa che presenta le specialità catalane è inclusa nel costo, e alla reception vi aspettano caramelle gratis, noleggio gratuito di bici e longboard, servizio di lavanderia, sempre incluso nel prezzo. Il tutto con uno staff amichevole e pronto a servirvi al meglio. Potrai rilassarti e lavorare nel lounge, mentre la terrazza, con piscina e bar, offre una splendida visuale della città, per un ottimale godimento.

Praktik Bakery
Parlando di location, il Praktik Bakery hotel è imbattibile. Si trova vicinissimo allo shopping del Passeig de Gràcia e dietro l’angolo della Casa Milà di Gaudì. Inoltre, a due passi puoi trovare il panificio migliore della città. Non presenta un ingresso sontuoso e le stanze di questo albergo a tre stelle sono essenziali e senza fronzoli, ma cosa c’è di meglio che svegliarsi con il profumo di pane e croissant appena sfornati?