Scoperta

Benvenuti al secondo numero di The Window Seat. Questo mese è dedicato alla “Scoperta”, con approfondimenti su luoghi ed esperienze che riaccenderanno la tua passione per i viaggi.

Porto, a city shaped by the mighty Douro River. Credit: Unsplash

Porto: una guida della città

Dimentica per un po’ Lisbona e scopri questo gioiello nascosto del Portogallo

La città di Porto si trova proprio dove il fiume Douro incontra l’Oceano Atlantico e le sue dimensioni ridotte, unite alle molte cose da vedere, la rendono una meta perfetta per un veloce city-break. Situata nel nord del Portogallo, la città ha un’aria di decadenza che la fa rientrare subito in quella categoria di città dal passato interessante, come Berlino. In effetti, Porto era una location privilegiata sia per i coloni romani che, successivamente, per i commercianti di vino inglesi. Oggi il costo della vita basso e le molte attività culturali che offre la rendono una meta ideale per un fine settimana accessibile e piacevole.

Porto, la cui città vecchia è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO dal 1996, è la seconda città più grande del Portogallo ed è facilmente raggiungibile in treno da Lisbona o in volo da quasi tutte le città europee. Il lungo fiume Douro attraversa la città e la divide dalla vicina Vilanova de Gaia, piena di cantine di Sherry. La gente del posto è cordiale e accogliente, il cibo è ricco e il vino non manca mai.

Un calice di vinho verde sulla pittoresca banchina del molo è vivamente consigliato. Credit: Unsplash.

Dove mangiare

I portoghesi sono orgogliosi delle loro tradizioni e della loro cucina, quindi può sembrare strano il fatto di trovare in città ristoranti internazionali come in qualsiasi altra capitale europea. Ti suggeriamo però di puntare sulla cucina locale: il cibo portoghese è vario e gustoso, con pesce e frutti di mare in abbondanza.

Inizia la giornata nel modo giusto con un café pingado, la risposta portoghese al famoso macchiato italiano. Si dice che il Café Majestic, una meraviglia in stile art déco situata nel quartiere di Bolhão, offra il miglior caffè della città.

Porto

Uno dei piatti distintivi della zona è la rinomata Francesinha, un sandwich decisamente impegnativo basato sulla francese croque madame, ma con un twist portoghese. Contiene carne di maiale, salsiccia affumicata, pancetta, una bistecca di manzo a cottura media e un uovo fritto, ricoperti da uno spesso strato di salsa di formaggio. Il tutto accompagnato da un abbondante contorno di patatine! Il Cafe Santiago, sempre a Bolhão, è il luogo in cui la gente del posto si affolla ogni settimana per gustare una delle migliori francesinhas (e fare il pieno di colesterolo!).

I portoghesi vanno pazzi per il merluzzo. Lo cucinano in ogni modo immaginabile – lo puoi trovare persino nelle lasagne! Non puoi visitare Porto senza fare almeno un assaggio di questo delizioso piatto di pesce e il posto migliore per provarlo è O Mal Cozinhado, nel distretto di Ribeira. Questo ristorante tradizionale, aperto nel 1976, si trova all’interno di un edificio del 14° secolo ed è anche una Casa de Fados (una casa di Fado). In questa cornice ogni giorno, dal lunedì al sabato, si esibiscono con le loro melodie malinconiche famosi cantanti portoghesi.

 

Cosa fare

Troverai molte attrazioni turistiche a Porto. Se hai voglia di un po’ di storia dirigiti verso l’iconica Capela das Almas, una piccola chiesa del 18° secolo coperta dalle tipiche piastrelle blu portoghesi. Pur seguendo lo stile del 18° secolo, le piastrelle furono aggiunte solo nel 1929, quando la chiesa divenne una delle preferite della zona.

Continua con un’architettura leggermente più contemporanea: scendi verso il fiume Douro e attraversa il ponte più iconico di Porto, il Dom Luís I. Costruito nel 19° secolo per unire Porto con Vilanova de Gaia e per incoraggiare il commercio tra le due città, è stato progettato da Théophile Seyrig, discepolo dello stesso Gustave Eiffel. Una volta a Vilanova de Gaia vedrai una fila di cantine che si affacciano sul fiume: è qui che viene realizzato il famoso Porto Tawny. La maggior parte delle cantine offre visite guidate in diverse lingue che includono una degustazione di vini. Il nostro tour preferito, perché completo e divertente, è quello della cantina Ramos Pinto. Salute!

Hai bisogno dello sfondo perfetto per un selfie? Allora cammina fino al Miradouro da Vitória, un belvedere situato nella Rua de São Bento da Vitória: potrai ammirare tutta Porto e Vilanova de Gaia. Da lì poi puoi andare all’Hard Club per un bicchiere di vino. Quello che prima era un mercato costruito nel 19° secolo ora è un centro culturale con un bar, un ristorante e un club che è anche una sala per concerti.

Scendendo fermati alla Torre dos Clérigos, progettata da Nicolau Nasoni, uno straordinario esempio di architettura barocca del XVIII secolo. Un po’ più in basso troverai Lello & Irmão, una delle librerie più incantevoli del mondo che si dice abbia ispirato J.K. Rowling quando stava creando Hogwarts!

Dove dormire

Pao de Acucar

Situato nel quartiere União de Freguesias do Centro, a soli 100 metri dalla stazione della metropolitana Avenida dos Aliados, questo boutique hotel in stile art déco è l’ideale per un fine settimana a Porto. Il suo carattere eccentrico è dato sia dalla sua scala a chiocciola che dalle auto-scontro vintage sparse in tutti gli spazi comuni dell’hotel, un’eredità del luna park Feira do Palácio de Cristal dove sono rimaste in funzione fino alla metà degli anni ’80: questo dettaglio intergenerazionale delizierà gli ospiti di tutte le età, dai bambini agli adulti più nostalgici. L’edificio risale al 1939 e nel corso della sua storia è stato sia una casa di riposo che la sede dell’unione tessile. L’hotel dispone di 60 camere dotate di finestre con doppi vetri, aria condizionata e bagno privato e mette a disposizione degli ospiti connessione Wi-Fi e colazione gratuite.

Porto

Grande Hotel de Paris

L’hotel più antico della città risale addirittura al 1877: è il Grande Hotel de Paris, ospitato in un edificio in stile belle époque vicino alla Cattedrale di Porto e a soli 400 metri dalla stazione ferroviaria di Sao Bento. Questo hotel è la sistemazione ideale per il tuo city-break a Porto. Tutte le camere dispongono di TV, riscaldamento centralizzato, bagno privato e connessione Wi-Fi gratuita. Inizia la giornata nel suo ampio salone dove potrai goderti un’abbondante colazione a buffet gratuita. Esplora la biblioteca con libri in diverse lingue o prova a migliorare il tuo handicap sul campo da golf. L’hotel, che ha mantenuto il suo arredamento originale del 19° secolo con mobili d’epoca restaurati, offre anche un giardino dove viene servita la colazione durante l’estate.