Risveglio

Benvenuti su The Window Seat, il nuovo magazine di Omio. Il nostro primo numero, dal titolo “Risveglio”, contiene storie pratiche e articoli stimolanti, per riportarti in un’atmosfera di viaggio.

Storica e regale, Vienna (capitale d'Austria) è una città perfetta per gli appassionati di architettura.

Vienna: una guida della città

La regale capitale austriaca, patria degli Asburgo, offre tante cose da vedere e da fare

Passeggiando per le strade principali di Vienna, in Austria, ti sembrerà di fare un viaggio indietro nel tempo. I magnifici palazzi che si affacciano sui viali ottocenteschi si stringono attorno a Stephansplatz e guardano passare le carrozze trainate dai cavalli con i cocchieri in frac e cappello e la gente del posto vestita con abiti e parrucche barocche. L’amore per la storia ha fatto sì che Vienna conservasse tutto il suo fascino antico e molti capolavori in stile barocco e Art Nouveau. Dal Castello di Schönbrunn all’Opera di Stato fino al Palazzo Belvedere, Vienna è una città ricca di fascino e regalità.

A Vienna ti aspettano tanti capolavori barocchi. Credit: EyeEm

Dove mangiare

Se non devi stare attento alle calorie, l’Austria ha tantissime specialità da leccarsi i baffi. La cucina sarà anche abbondante, ma il cibo è di alta qualità. Vienna è la città perfetta per un soggiorno breve o lungo, soprattutto se ami le torte nostalgiche con palazzi storici sullo sfondo.

Non si può lasciare Vienna senza aver mangiato la Wienerschnitzel. Anche se il piatto si trova ovunque in città, gli abitanti del posto preferiscono andare alla Schweizer Haus, una birreria all’aperto in mezzo al Prater, un’area ricreativa dove è d’obbligo fare una bella passeggiata dopo un pranzo abbondante.

L’Austria ha un’ampia offerta di dolci, soprattutto per quanto riguarda le torte. La più famosa è sicuramente la Sacher, una torta al cioccolato a quattro strati creata per il principe Metternich nel 1832. Mentre la maggior parte dei turisti affollano il Café Sacher, luogo di nascita della tradizione, i viaggiatori più intrepidi si recano al Gerstners K.u.K. Hofzuckerbäckerei Demel, dove preparano il dolce a mano. Assaggia questa torta
peccaminosa in un ambiente curato con eleganti lampadari e fini porcellane. Il più grande vantaggio? La pasticceria serve uno dei migliori caffè della città.

Vienna ha una particolare cultura del caffè ed è per questo che potrai gustarne una buona tazzina praticamente ovunque. I caffè tradizionali presentano alti soffitti, sedie in legno e camerieri in giacca e cravatta. Prova il Café Landtmann direttamente sul Ring. Questa storica attività, inaugurata nel 1873, ha servito artisti del calibro di Thomas Mann, lo psicanalista Sigmund Freud e l’attrice Romy Schneider.

Cosa fare

A Vienna ci sono talmente tante cose da fare e da vedere che non si sa da dove cominciare. Per avere una visione d’insieme parti dalla linea D del tram, che fa il giro del Ring e svela molte cose da vedere. Lungo il percorso passerai davanti all’edificio del Parlamento, al Teatro dell’Opera, al Museo di Storia Naturale e di Storia dell’Arte e ad altri splendidi palazzi. Il Museo di Storia Naturale vale un viaggio a parte se ti avanza del tempo. Il capolavoro barocco, che si estende su 39 sale espositive, mette in mostra
ossa di dinosauro e la Venere di Willendorf, una statuetta in pietra calcarea ritrovata in Austria nel 1908 e risalente a quasi 30.000 anni fa.

Dirigiti verso la Schmetterlingshaus, un edificio in stile liberty vicino al Teatro dell’Opera che ospita centinaia di farfalle libere di volare tra cascate e piante importate. Gli amanti dell’arte avranno l’imbarazzo della scelta: l’Albertina ospita opere temporanee e permanenti di artisti del calibro di Picasso, Monet e Lassnig; il Palazzo Belvedere custodisce “Il bacio” di Gustav Klimt, mentre al Museumsquartier è possibile ammirare collezioni di arte contemporanea.

Vienna vanta un sontuoso pot pourri di stili architettonici, che vanno dal classico al barocco all’Art Nouveau. È un’esperienza inebriante, soprattutto se si amano i palazzi in stile imperiale. Anche le stazioni della metropolitana sono delle vere e proprie opere d’arte, come dimostrato dalla fermata dello Stadtpark.

Se preferisci l’architettura moderna, recati alla Seestadt di recente costruzione o alla UNO-City, una delle quattro sedi delle Nazioni Unite dove troverai una miriade di punti panoramici per ammirare scorci da cartolina su Vienna e sul Danubio. Fai un salto allo Justizcafé situato all’ultimo piano del Palazzo di Giustizia per avere una vista mozzafiato della città.

Per quanto riguarda i palazzi, Vienna è probabilmente una delle città più regali d’Europa, ricca di palazzi imperiali. Il Castello di Schönbrunn, uno dei più bei palazzi barocchi del continente, è un luogo da non perdere. Entra nelle eleganti sale di rappresentanza, percorri i sentieri del magico giardino e, se ne hai la possibilità economica, pernotta in una suite.

La scena lirica e teatrale di Vienna non ha eguali. La città vanta quasi 50 teatri e, visitando il Teatro dell’Opera (che ancora oggi propone alcune delle opere più famose al mondo), ti porterai a casa un souvenir di cui farai tesoro per il resto della vita. Come da tradizione, visita la Scuola di Equitazione Spagnola per assistere a uno spettacolo dei famosi cavalli lipizzani che trottano in sincronia con l’accompagnamento di musica
classica.

Vienna offre un’esperienza meravigliosa in qualsiasi periodo dell’anno, ma è in primavera che la città si anima grazie ai suoi numerosi giardini e ai suoi fiori rigogliosi. In aprile puoi aspettarti di trovare i ciliegi in fiore davanti al grigio e tetro municipio. I tantissimi parchi e spazi verdi offrono molte opportunità per rilassarsi e rigenerarsi. Spesso i viennesi si riuniscono nei parchi cittadini d’estate, d’inverno, a primavera o in
autunno. In inverno i mercatini di Natale spuntano fuori in ogni angolo della città, ma il nostro preferito è sicuramente il mercatino di Spittelberg, che propone prodotti regionali e artigianali.

Dove dormire

Hotel Babula am Augarten

Vienna ha alcuni degli hotel più eleganti e raffinati d’Europa. Ma per vivere come un abitante del posto, scegli uno degli alberghi più chic della città. Il luminoso e allegro Hotel Babula am Augarten, sulla Heinestrasse, offre camere eleganti e un arredamento bizzarro. La sostenibilità è al centro di tutto, dagli arredi al cibo. Affonda in uno dei letti in fibra di cocco e alghe marine o invia le tue e-mail importanti da una delle scrivanie in legno naturale. La ricca colazione dell’hotel propone prodotti biologici di provenienza locale.

Hotel Schani

Situato vicino alla stazione ferroviaria, l’Hotel Schani sorge a breve distanza dalla maggior parte dei luoghi simbolo della città. Anch’esso orientato alla sostenibilità, l’hotel è contraddistinto dal tradizionale fascino viennese, ma con un tocco tecnologico. Le camere possono essere aperte tramite app e gli ospiti possono dedicarsi ai propri progetti nello spazio di co-working. La colazione offre deliziose specialità biologiche regionali, come il muesli, la marmellata di albicocche e il tè biologico di Sonnentor.