Nutrire

Benvenuti all’ultimo numero di The Window Seat. Questo mese “nutriamo” i nostri corpi e solletichiamo il palato con storie di buoni cibi e bevande.

Preparati ad esplorare le cinque più grandi capitali europee e a scoprire cosa si mangia. Credit: Gabriella Clare Marino/Unsplash

Il fascino delle capitali

Scopri come cinque delle principali metropoli europee amano vivere e mangiare

Le grandi capitali europee sono tutte estremamente affascinanti ma, a seconda del tipo di persona che sei, una tra queste cinque – Berlino, Londra, Madrid, Parigi e Roma – ti attirerà probabilmente più delle altre. 

Visitarle resta ancora difficile in questo periodo. Vogliamo però stuzzicare il vostro appetito tessendo le lodi del cibo e della cultura che le rendono così ricche e uniche. 

Berlino 

Quando l’ex sindaco di Berlino, Klaus Wowereit, definì la città “povera ma sexy”, coniò uno slogan non ufficiale per definire l’atmosfera della capitale tedesca. Nota per la sua storia complessa e articolata, la città è stata a lungo un punto di riferimento per le culture underground e alternative. Qui non prosperano le grandi catene e i grandi marchi; invece, vi imbatterete più facilmente in bar, ristoranti e caffè unici, ispirati dal desiderio di Berlino di distinguersi dalle altre città. 

Anche se non è ritenuta  una meta culinaria come Parigi o Roma, Berlino eccelle ancora nei piatti veloci e a buon mercato. Il sempre più popolare Döner (che si dice sia stato inventato a Berlino da un immigrato turco dopo la seconda guerra mondiale) è un panino riempito fino all’orlo con carne di agnello appena tagliata e verdure croccanti, ricoperte da una salsa di yogurt all’aglio. Si trova nei piccoli chioschi indipendenti in tutta la città ed è in grado di soddisfare gli appetiti dei berlinesi grandi e piccoli, sia come base per un pranzo parsimonioso sia come un boccone da consumare rapidamente dopo il lavoro.  

Scopri Berlino con gli occhi di un insider con la nostra guida alla città.

Londra

La capitale del Regno Unito è sempre più vivace. Dopo essersi scrollata di dosso la sua cattiva reputazione in merito al cibo, mangiare bene fa ora parte dei nuovi obiettivi che la città si è preposta. Dal visitare gli stand del mercato di Hackney, all’essere i primi a provare l’ultima tendenza alimentare, la domanda “dove mangiare” è sempre presente sulle labbra di ogni londinese. L’energia è palpabile e anche il turista più rilassato si troverà in fila per provare l’ultima moda in fatto di tendenze culinarie.

Eppure a Londra persistono anche le tradizioni, con tanta gente del posto che non ama nient’altro che recarsi nei pub. I pub sono infatti un pilastro della cultura inglese e hanno saziato i londinesi per secoli. Aspettatevi sedie comode e consumate, fuochi accoglienti e bibite rinfrescanti: una sorta di estensione delle case in cui vivono le persone. Per un londinese frenetico, trascorrere una pigra domenica con gli amici con una cena a base di arrosto – pensiamo al roast beef o al pollo con verdure e salsa – è considerato il modo migliore per staccare la spina dagli affanni della settimana.

Scopri i posti più trendy in cui mangiare a Londra nella nostra guida alla città

Madrid 


Meno turistica di Barcellona, la capitale spagnola è amata per i suoi abitanti amichevoli e per la vibrante vita notturna. Sebbene la maggior parte dei madrileni si goda le numerose giornate di sole in uno dei pittoreschi parchi della città o sulla terrazza di un ristorante, è quando il sole tramonta che Madrid si anima davvero. I bar e i ristoranti dei barrios come Chueca rendono vivaci le strade, creando un’atmosfera scoppiettante e unica. Per evitare che i clienti si ubriachino troppo, la maggior parte dei bar serve il bocadillo de calamares, un panino ripieno di calamari fritti. Questa specialità è adorata dalla gente del posto, in quanto mantiene le teste lucide e permette di socializzare fino a notte fonda.

Madrid è un crogiolo di culture alimentari spagnole. Le tapas, non a caso, sono molto popolari e si adattano bene alla natura socievole della città. Qui, prendersi del tempo per rilassarsi e godersi davvero la vita è un must. In spagnolo, la parola sobremesa significa il tempo trascorso a tavola dopo aver mangiato: andarsene subito dopo un pasto non è un’abitudine accettata a Madrid! La gente del posto ha l’abitudine di intrattenersi per chiacchierare e bere, anche molto tempo dopo che i piatti sono stati portati via.

Scopri di più sullo spirito di Madrid con la nostra serie Daytrippers.

Parigi

I parigini hanno una reputazione forse immeritata per essere troppo distaccati e snob, ma una cosa è certa: sanno come godersi le cose belle della vita. La capitale francese è orgogliosa della sua influenza sull’arte, sulla moda e sulla cultura. È facile perdersi nella magnificenza di questa città, tra i sontuosi edifici in stile Art Nouveau. Come non si può sfuggire alla bellezza, a Parigi è impossibile evitare anche l’amore per il buon cibo. Dallo street food all’alta cucina, i francesi in questo sono maestri. I bistrot punteggiano le strade alberate, offrendo piatti iconici come la zuppa di cipolle francese e la bistecca alla Tartara. Per un vero classico parigino, poi, non cercare oltre il Croque Monsieur, un sandwich con prosciutto e formaggio; la versione francese offre il pane appena sfornato, tostato e croccante, ripieno di prosciutto e abbondante formaggio groviera. Apparso per la prima volta nei menu dei bistrot nel 1910, il Croque Monsieur è stato ideato come spuntino veloce per gli uomini di affari parigini, ma al giorno d’oggi è amato da chiunque sia in movimento e abbia poco tempo!

Regalati un favoloso viaggio a Parigi, con i consigli della nostra guida alla città.

Roma

La capitale d’Italia non ha bisogno di presentazioni e vive nell’immaginario come un portentoso mix di storia antica e architetture moderne. La sua bellezza è sotto gli occhi di tutti, ammirabile con una passeggiata all’aria aperta per le vie più importanti del centro storico. Un’occasione per provare anche i tanti spuntini che animano la tradizione culinaria della città. Di particolare rilievo è il supplì, una crocchetta fritta di riso, salsa di pomodoro e mozzarella. Servito in qualsiasi rosticceria della città, è uno spuntino goloso e veloce, capace di conquistare tutti.

Cibo e intrattenimento sono il cuore e l’anima della cultura italiana, quindi segui le usanze locali e porta i tuoi amici in una trattoria a conduzione familiare, in quartieri come Testaccio, ad esempio, e goditi un delizioso piatto di spaghetti alla Carbonara, con il suo mix paradisiaco di uovo, pecorino e pancetta. 


Preparati poi per una vera vacanza romana con la nostra guida alla città, con consigli di insider.