Sostenibilità

È uscito l’ultimo numero della rivista The Window Seat: benvenuti! Questo mese ci concentriamo sulla sostenibilità, sulle destinazioni e sui modi in cui è possibile viaggiare tenendo maggiormente in considerazione il benessere del pianeta.

La Pasqua si accende di colori in molti paesi europei, con uova finemente decorate. Credit: Shutterstock

Tradizioni primaverili

In questa stagione, porta a casa le vacanze di Pasqua con queste tradizioni europee

Man mano che le giornate si allungano e i primi raggi di sole iniziano a scaldare, è tempo di scacciare la malinconia invernale. Normalmente, ci troveremmo a pianificare proprio ora un lungo weekend pasquale. Purtroppo, con le restrizioni ancora in vigore e i vaccini che procedono a rilento, dovremo probabilmente rinunciare a una vacanza non necessaria. Tuttavia, questo non significa che non possiamo celebrare le nostre vacanze a casa. Spezza la monotonia con queste tradizioni e prelibatezze europee (con le ricette di seguito)! Inizia il giovedì santo e fatti strada fino al lunedì di Pasqua, proprio come abbiamo fatto noi!

Se la Pasqua è un giorno sacro per i cristiani, molte tradizioni europee sono antecedenti al cristianesimo (ad esempio, la parola inglese Easter, che identifica la Pasqua, deriva da Eostre, dea della fertilità e della primavera per i pagani anglosassoni).

In Svezia, i bambini si travestono da Påskkärring, una strega pasquale che, secondo la tradizione svedese, vola sulla sua scopa verso Blåkulla (un’isola immaginaria dove il diavolo regnava supremo) il giovedì santo, con le guance rosse e sciarpe colorate in testa. Vagano per le strade e scambiano oggetti fatti a mano con piccoli regali o dolci.


La Pasqua segna la fine della Quaresima, che è tradizionalmente un momento per astenersi dalla carne rossa e da altri vizi. Allora che ne dici di un delizioso piatto di pesce al forno, il Venerdì Santo, come si usa in Germania? Pensa poi che la tradizione islandese, prevede di giocare a tombola! Una tradizione che, originariamente, sembra essere nata in seguito a un atto di ribellione degli atei.

In molti paesi europei, l’uovo  (simbolo pagano di fertilità) gioca poi un ruolo centrale a Pasqua. In alcune regioni della Germania, le persone cercano di lanciare uova sui tetti delle loro case: questo dovrebbe proteggerle da fulmini e incendi. Ma, ricorda, se fai un pasticcio, poi devi ripulirlo!

Gli inglesi, d’altra parte, si divertono a far rotolare le uova, un’usanza che si è persino fatta strada in l’America. Uova multicolori, dipinte a mano, vengono spinte giù per la collina più vicina e quella più veloce vince. A fine gara, vengono poi consumati gustosi panini croccanti e caldi. 

In molti paesi europei come Germania, Austria, Svizzera e Gran Bretagna, le uova di Pasqua decorate con colori vivaci (vere o di cioccolato) sono nascoste in cesti pasquali riccamente decorati con un coniglietto pasquale, altro simbolo di fertilità. Questo trasforma la soleggiata passeggiata pasquale in una divertente caccia al tesoro per grandi e piccini.


Se il tempo non collabora, fai come fanno i norvegesi e rilassati con un påskekrim (film poliziesco) e arance fresche. Gli agrumi piccanti simboleggiano l’estate in arrivo mentre il film, beh, non sappiamo perché i norvegesi amano guardare i thriller in questo periodo… però lo fanno! La nostra scelta? Il cacciatore di teste (2011).

Il lunedì di Pasqua è poi un giorno speciale in Italia, come sappiamo. Le famiglie si riuniscono per godersi la pasquetta. Un po ‘di aria fresca, sole e una deliziosa torta pasquale sono esattamente ciò che ci serve per inaugurare la primavera alle porte! Easter

Ricette

Pesce al forno (Germania)

  • 500 g di filetto di merluzzo o di branzino
  • 1 zucchina
  • 4 patate
  • 15 pomodori 
  • 2 cucchiai di capperi
  • 100 g di olive nere
  • 4 scalogni
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 rametti di origano
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 foglia di alloro
  • 3 cucchiai di olio d’oliva
  • 4 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 100 ml di brodo vegetale
  • 100 ml di brodo di pesce

Affettare le verdure, tagliare in quattro i pomodori e tagliare gli scalogni a spicchi sottili. Tritare finemente l’aglio e cospargere il filetto di pesce con il succo di limone. Versare l’olio d’oliva e l’aglio in una teglia. Adagiare zucchine, patate e scalogno e adagiarvi sopra pesce, pomodorini, olive e capperi. Condire con sale e pepe. Cospargere l’origano e gli aghi di rosmarino, quindi versare il brodo. Cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per circa 30-40 minuti e spolverare con prezzemolo fresco, quindi servire.

Hot Cross Buns (Regno Unito)

  • 500 g di farina
  • 80 g di zucchero
  • 1 bustina di lievito secco
  • 300 ml di latte intero
  • 50 g di burro
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 90 g di uva passa o altra frutta secca
  • 75 g di farina
  • 5-6 cucchiai d’acqua

Riscaldare il latte e sciogliervi il burro. Mescolare farina, zucchero, lievito, sale, noce moscata e cannella. Fare un imbuto nell’impasto, aggiungere l’uovo e il latte tiepido. Impastate energicamente, formare una palla e lasciar riposare per un’ora. Quindi dividere l’impasto in 12 pezzi, includere l’uvetta, e far riposare ancora l’impasto. Disporre le palline di pasta su una teglia, distanziandole leggermente, e decorarle con una pasta di farina e acqua per formare uno schema incrociato. Cuocere in forno preriscaldato a 200 °C per circa 20 minuti.

Torta pasquale (Italia)

  • 600 g di farina
  • 250 ml di acqua
  • 8 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 kg di spinaci in foglia
  • 500 g di ricotta
  • 9 uova
  • 100 g di formaggio a pasta dura
  • 1 pizzico di maggiorana
  • 1 pizzico di sale

Impastare farina, sale, olio e acqua fino a formare una palla. Dividere l’impasto in dodici pezzi. Spolverare di farina e lasciar riposare per un’ora. Lavare gli spinaci e sbollentarli per qualche minuto, quindi tritarli finemente. Sbattere tre uova insieme e mescolarle con spinaci, ricotta, maggiorana, sale e pepe. Stendere otto pezzi di pasta sottilmente e usarli per rivestire il fondo e le pareti di una pirofila unta. Spennellare ogni pezzo con dell’olio. Posizionare il ripieno sull’impasto. Usando un cucchiaio, fare sei rientranze e rompere con cura un uovo in ciascuna di esse, lasciando il tuorlo intero. Condire e spolverare con formaggio a pasta dura. Stendere la pasta rimanente, adagiarla sulla farcia e spennellarla con olio. Cuocere in forno a 200 °C per circa un’ora. Servire freddo.