Salgesch, in Svizzera, vanta alcuni dei luoghi più spettacolari del Paese nei quali ammirare il foliage. Credit: Artiom Vallat/Unsplash

14 luoghi da sogno per ammirare il foliage autunnale della Svizzera

Concediti una pausa dal caos cittadino con un meraviglioso viaggio in Svizzera, e perditi nell'incanto dei suoi splendidi colori autunnali

Published 09/07/2022 by Liz Humphreys

La Svizzera è rinomata per l’escursionismo estivo e per gli sport invernali, ma se vuoi scoprire un aspetto più tranquillo e altrettanto caratteristico del Paese incastonato tra le Alpi, visita la Svizzera in autunno. In questa stagione, che tu stia viaggiando in treno o in autobus, o che tu stia facendo un’escursione a piedi o in barca, potrai ammirare lo splendore incomparabile dei colori del paesaggio.

I colori autunnali in Svizzera si manifestano più tardi che altrove. Di solito il periodo migliore per ammirare le tonalità più luminose è dunque tra la metà di ottobre e l’inizio di novembre. Ecco una panoramica dei più bei foliage autunnali della Svizzera, partendo dal nord e attraversando il Paese in senso orario, dalle incantevoli città lacustri fino alle Alpi svizzere.

Svizzera

Cascate del Reno 

Situate al confine con la Germania, le più grandi cascate della Svizzera sono un vero e proprio spettacolo in qualsiasi periodo dell’anno, ma in particolare in autunno, grazie all’esplosione di colori dei boschi lungo le rive del fiume Reno. Il punto migliore per ammirare il panorama è raggiungibile camminando lungo il fiume dalle cascate verso Rheinau, un grazioso villaggio in cui vale la pena fare una tappa, anche solo per visitare il magnifico monastero benedettino in stile barocco qui situato.

Zurigo

Probabilmente conosci Zurigo per il cioccolato e in quanto importante centro bancario, ma forse non sai che dalla montagna sovrastante la città è possibile ammirare panorami meravigliosi. Sul lato occidentale del Lago di Zurigo si trova il Monte Üetliberg, un’altura che sfiora gli 868 metri di altezza, da cui si ha una magnifica vista non solo su Zurigo, ma anche sulla catena dell’Albis e sulle Alpi. I colori autunnali si mostrano in genere in tutta la loro intensità tra metà e fine ottobre, e per ammirare tutta la loro bellezza puoi avventurarti lungo il percorso escursionistico della Via dei Pianeti, della durata di due ore, che si dirige verso Felsenegg. Qui, lungo il sentiero, potrai passeggiare immerso nello scintillio dei colori tipici della stagione.

Scuol e Tarasp

Nel cantone dei Grigioni, regione di lingua tedesca, è situato il paesino di Scuol, con i suoi rilassanti bagni termali e le caratteristiche case engadinesi con le tipiche decorazioni, gli sgraffiti, realizzati con un’antica tecnica artistica basata sull’alternanza di strati di colore. Il piccolo centro è anche il punto di partenza per diverse escursioni che permettono di osservare gli splendidi paesaggi autunnali delle montagne dell’Engadina, caratterizzate dalla presenza di larici che ricoprono i ripidi pendii della zona. Dopo un breve tragitto in autobus fino alla vicina frazione di Tarasp, potrai fare un’escursione costeggiando i laghi di montagna, le cui rive sono adornate da colori strabilianti, per poi giungere infine al Castello di Tarasp. Il celebre artista svizzero Not Vital è il proprietario di questa imponente struttura risalente all’XI secolo, che ora fa da cornice a mostre d’arte contemporanea. La visita guidata del sito è prenotabile online. 

St. Moritz e Lago di Sils 

Partendo da Scuol, prosegui in direzione sud-est, verso la rinomata località invernale di St. Moritz. Con una passeggiata intorno al lago e un po’ di shopping nei bellissimi negozi della città potrai trascorrere un piacevole pomeriggio, prima di andare verso il Lago di Sils, dove la bellezza dei colori autunnali è davvero sorprendente. Se vuoi vedere il tipico giallo dei larici, puoi fare una passeggiata lungo le rive del lago. Per un punto panoramico ancora migliore, anche se un po’ più impegnativo da raggiungere, puoi percorrere il sentiero che porta da Maloggia a Soglio. Rimarrai stupefatto dalla vista delle montagne, ornate dagli alberi nella loro incredibile tonalità gialla. Un tipico paesaggio autunnale svizzero!

Ascona

Sulla sponda nord-occidentale del Lago Maggiore, a cavallo tra Svizzera e Italia, si trova Ascona, la città con la più bassa altitudine in tutto il Paese. Oltre al suo incantevole lungolago fiancheggiato da accoglienti caffè e da una suggestiva chiesa cinquecentesca, Ascona vanta un percorso panoramico che si snoda attraverso i boschi fino al Monte Verità, che regala meravigliose viste sul lago, in particolare quando gli alberi si colorano in autunno. Dal momento che la città è situata in Ticino, il cantone di lingua italiana, che è situato nella zona meridionale del Paese, le foglie di solito non cambiano colore fino alla fine di ottobre. Si consiglia quindi di pianificare con cura le date del viaggio per evitare delusioni.

Scopri la Svizzera

Zermatt e Riffelalp 

Viaggiando verso nord-ovest da Ascona, ti ritroverai in una delle località invernali più rinomate e frequentate della Svizzera: Zermatt. Evadi dal caos prendendo il Gornergrat, il caratteristico trenino a cremagliera che percorre un tragitto di circa 15 minuti, passando a sud dell’incantevole località di Riffelalp. Per ammirare i meravigliosi larici gialli è possibile percorrere il sentiero panoramico che da Riffelalp va verso Sunnegga. Mentre cammini godendoti la bellezza dell’autunno in Svizzera, incontrerai incantevoli laghi sul tuo percorso. Se preferisci prendere il treno piuttosto che camminare, assicurati di venire qui prima della metà di ottobre, poiché il servizio ferroviario da Zermatt viene poi sospeso.

Foresta di Riederalp e Aletsch 

Nella regione dell’Alto Vallese sorge Riederalp, una graziosa località turistica dove non circolano le auto. Da qui si possono scorgere le cime delle Alpi Vallesane (il Cervino e il monte Dom), e il ghiacciaio dell’Aletsch, il più esteso delle Alpi. Inoltre, in autunno, è possibile ammirare in questa zona alcune tra le colorazioni autunnali più belle della Svizzera, camminando attraverso la riserva naturale dell’Aletsch. Questo bosco di montagna è ricoperto da larici dorati, le cui sfumature gialle possono lasciare davvero a bocca aperta, ma assicurati di programmare bene il tuo viaggio, poiché a volte in questa zona della Svizzera meridionale i colori non raggiungono il loro massimo splendore fino ai primi di novembre.

Interlaken e Lago di Thun

La località turistica di Interlaken, nella regione dell’Oberland bernese, è situata tra il Lago di Thun e il Lago di Brienz. Entrambi i laghi incantano con la loro bellezza incontaminata, ma intorno al lago di Thun, a ovest di Interlaken, è inoltre possibile ammirare numerosi vigneti, soprattutto presso la città di Spiez e nei suoi dintorni. L’altitudine di alcuni vigneti raggiunge i 650 metri sul livello del mare. In autunno le foglie assumono meravigliose sfumature di giallo, arancione e rosso. È possibile fare un giro in barca sul lago, per osservare i colori delle foglie e dei boschi in completo relax. Lungo il percorso, potrai ammirare castelli e borghi medievali, e fare una tappa per esplorare i siti che più ti interessano. L’escursione sul lago dura circa due ore in totale.

Sion e Balavaux 

Haute-Nendaz è una delle città più antiche della Svizzera. Credit: Shutterstock

Appena a ovest di Sion, una delle città più antiche della Svizzera e capitale del Canton Vallese, troverai Haute-Nendaz, il punto di partenza della funivia del Tracouet. Sulla cima dell’altura, a 2200 metri sul livello del mare, si trova l’incantevole Lago di Tracouet, chiamato anche “lago nero” per il suo colore tipicamente scuro. Da qui avrai due possibilità: camminare fino al Dent de Nendaz, dove ti aspetta una vista mozzafiato sulle Alpi bernesi e sulla Valle del Rodano, oppure scendere fino all’alpeggio Balavaux, dove vedrai alcuni dei larici più grandi e più antichi d’Europa, alcuni del quali raggiungono gli 800 anni di età. Il periodo migliore per ammirare i loro lucenti aghi colorati è metà ottobre.

Gruyères

Nella regione di Friburgo, l’affascinante cittadina di Gruyères non è rinomata unicamente per l’omonimo formaggio, la groviera (che comunque non dovresti perdere occasione di assaggiare durante il tuo soggiorno). Chi visita questa regione in autunno rimarrà letteralmente a bocca aperta davanti ai colori dei boschi che ricoprono le dolci colline che circondano il centro. Dalla cima della collina della città è possibile ammirare la bellezza di uno dei migliori foliage di tutta la svizzera, sullo sfondo delle magnifiche Prealpi. Per completare il tour, potrai visitare la graziosa piazza principale di Gruyères, passeggiando tra gli edifici tradizionali e visitando il magnifico castello risalente al XIII secolo. Inoltre l’autunno è il momento perfetto per provare la famosa fonduta tipica di questa bella cittadina.

Vigneti di Lavaux 

Queste colline terrazzate nel Canton Vaud offrono, oltre ai meravigliosi paesaggi autunnali, un’ampia scelta di squisiti vini. Le regioni vinicole più grandi della Svizzera, i vigneti di Lavaux tra Losanna e Montreux, si estendono per 30 km lungo le sponde settentrionali del Lago di Ginevra, e in autunno le viti risplendono nei loro colori dorati. Per osservare al meglio queste magnifiche tonalità, puoi percorrere le Terrasses de Lavaux, un sentiero adatto a tutti che collega St. Saphorin a Lutry, tagliando direttamente in mezzo ai vigneti e attraversando gli incantevoli villaggi situati lungo il cammino. Oppure, se preferisci un’escursione più tranquilla, fai un giro con il trenino Lavaux Express (in funzione fino a fine ottobre, e perfetto per osservare i colori autunnali), che segue una serie di percorsi panoramici proprio in mezzo alle viti. Se riesci, distogli per un momento il tuo sguardo dal paesaggio e fai una sosta per degustare alcuni dei deliziosi vini d’annata locali, in particolare lo Chasselas e il Pinot nero.

I Tre Laghi 

Il sentiero in cresta del Giura è uno dei sentieri a lunga percorrenza più popolari in Svizzera, che si snoda per un totale di circa 350 chilometri. Ma se non hai molto tempo a disposizione, puoi comunque percorrere una parte del tragitto attraverso il Canton Giura per ammirare le caratteristiche sfumature rosse e arancioni degli aceri montani in autunno. Puoi provare ad esempio il percorso ad anello del Vue des Alpes, dove potrai scorgere lo Chasseral in lontananza. Oppure puoi avventurarti un po’ più a nord al di fuori del sentiero, prendendo la funicolare fino a Le Chaumont, da dove è possibile godere della meravigliosa vista sui tre laghi (il Lago di Neuchâtel, il Lago di Bienne e il Lago di Murten). Il periodo da metà a fine ottobre è di solito il migliore per immortalare i colori autunnali nel loro massimo splendore.

Berna e Bütschelegg 

Berna, la capitale della Svizzera, è una città estremamente interessante da visitare, con un vivace centro storico risalente al XII secolo, nel quale sono situati gli imponenti edifici del parlamento svizzero, la famosa torre dell’orologio del XIV secolo e una moltitudine di curiosi negozi. Anche se in città non abbonda la vegetazione autunnale, a soli 20 km a sud si trova la località di Bütschelegg, punto di partenza di numerosi sentieri escursionistici dove è possibile immergersi nelle tonalità dell’autunno. Passeggiando tra gli alberi, fai una sosta presso uno dei belvedere per ammirare gli incantevoli panorami dorati delle foreste che si estendono fino al Lago di Thun.

Svizzera

Parco del Giura argoviese 

Nel Canton Argovia, non lontano dal confine tedesco tra il fiume Aar e il Reno, le foreste di faggi assumono il loro meraviglioso e caratteristico colore giallo in autunno. Risalendo le colline del Parco del Giura, potrai scorgere le Alpi svizzere e persino la Foresta Nera in Germania. Infine giungerai ad Aarau, città nota per le magnifiche case dai frontoni dipinti risalenti al XVI secolo. Verso la metà di ottobre avrai la possibilità di ammirare il favoloso foliage svizzero.