Casa

Benvenuti al quarto numero di The Window Seat. Concludiamo l’anno a “Casa”, che non è solo un luogo ma anche un modo di sentirsi.

Edimburgo è il luogo di nascita dell’hot toddy, specialità invernale che si trova in molti pub e bar. Credit: Shutterstock

Riscaldarsi con gusto: bevande calde per notti fredde

Quest'inverno rilassati con alcune delle bevande più rivitalizzanti d'Europa

Se pensi a una bevanda calda invernale probabilmente ti viene subito in mente il vin brulé. Con molte varianti diverse in tutta Europa, le sue spezie inebrianti lo rendono una scelta popolare in una fredda giornata d’inverno.

Ma cosa succede se il vin brulè non fa al caso tuo? Sappi che l’Europa offre tantissime bevande tradizionali e di stagione, con e senza alcol, per tenerti al caldo quest’inverno.

Scopri la storia di questi deliziosi drink e dove puoi trovarli oggi. E se il COVID-19 ha messo in pausa i tuoi viaggi, non preoccuparti: abbiamo aggiunto una ricetta in modo che tu possa provarli direttamente a casa tua!

Gli inverni nel Regno Unito sono particolarmente ostici, quindi per i britannici è un imperativo avere a portata di mano bevande calde. È celebre ad esempio l’Hot Toddy al miele… ne conosci l’origine? Alcuni dicono che l’Hot Toddy, come molti dei più grandi successi del Regno Unito, abbia avuto origine in India, quando il Raj britannico abbracciò il la parola “taddy”, che indicava una bevanda a base di linfa di palma fermentata. Altri credono che la bevanda abbia invece avuto origine nei pub dei sobborghi di Edimburgo, dove il personale mescolava lo scotch con una spruzzata di acqua calda, naturalmente proveniente dalla vicina sorgente Tod’s Well. Qualunque sia la verità, siamo felici che sia arrivata tra noi!

Se ti trovi a Edimburgo (o ovunque nel Regno Unito) e hai bisogno di un rimedio contro il raffreddore, vai in un pub e concediti gli effetti calmanti di questa bevanda considerata da molti una vera e propria cura medicinale.

Non tutti gli inverni devono però essere alcolici per scaldare. Dirigiti in Belgio e concediti la gioia di un classico senza età: la cioccolata calda.

Il cioccolato arrivò in Belgio tramite i conquistadores nel XVII secolo e si fece strada attraverso l’Europa. Si dice che quando il sindaco di Zurigo, Henri Escher, lo provò per la prima volta presso il Grand Place di Bruxelles, nel 1697, ne rimase talmente innamorato da portarlo in Svizzera. Da allora i due paesi si contendono il titolo di produttori del miglior cioccolato del mondo!

Se stai facendo un viaggio autunnale in Belgio (o in Svizzera), fermati in una delle tante cioccolaterie per goderti una speciale versione di questo dolce elisir.
Lasciandoci alle spalle la maestosità dell’Europa occidentale, ci dirigiamo verso l’Austria. Una delle bevande invernali più famose del paese è lo Jägertee. Sebbene le origini esatte della ricetta siano nebulose, si pensa che sia stato inventato dai cacciatori del XIX secolo (Jäger significa cacciatore in tedesco), come bevanda per riscaldarsi durante i rigidi inverni.

La bevanda è un mix di tè nero, “Inländer-rum”, brandy e spezie. Questa miscela è una bevanda tradizionale in diversi paesi dell’Europa orientale ma, in base alla classificazione di denominazione di origine protetta dell’UE, è solo l’Austria a possedere i diritti dello Jägertee.

Amato per il suo sapore incisivo e per la capacità di risvegliare anche gli animi più infreddoliti, è apprezzato principalmente durante l’après-ski. Se ti trovi in una località sciistica o in un mercatino di Natale, da Vienna a Salisburgo, troverai lo Jägertee ovunque… ma fai attenzione: non è per i deboli di cuore!

Anche in Grecia si trovano molte delle spezie comuni alle bevande dell’Europa occidentale, sebbene vengano miscelate con un tocco aromatico diverso. La cannella è spesso aggiunta a vini e a liquori più dolci come il brandy. Il Rakomelo, un classico greco, risale al dominio franco, quando bevande alcoliche come il Raki e lo Tsipouro venivano mescolate con erbe, spezie e miele e poi servite calde per combattere il freddo. Considerato un nettare degli dei, i greci hanno sempre amato questa bevanda.

Se viaggi in Grecia, assicurati di provarlo in un’accogliente taverna locale ad Atene, ma per scoprirne il vero sapore, dirigit a Creta, dove il Rakomelo ha avuto origine.

Concludiamo il nostro viaggio con una specialità analcolica ai confini dell’Europa. Creato nell’VIII secolo, il salep è un popolare infuso alla cannella, proveniente dalla Turchia e tipicamente consumato in inverno.

Produrlo è cosa ardua e richiede molto tempo poiché i bulbi di orchidea vengono tradizionalmente macinati nella farina a mano. Le orchidee stanno sparendo in Turchia, motivo per cui molti luoghi ricorrono alla varietà istantanea.

Se hai la fortuna di viaggiare in Turchia, assapora questa bevanda cremosa e aromatica presso una delle bancarelle di Istanbul. L’esclusivo gusto del salep lenirà la tristezza invernale.

Non puoi viaggiare? Prova queste ricette a casa

Cioccolata calda belga

Per una porzione
150 ml di latte
⅓ tazza o 14 pezzi di cioccolato belga Premium

Porta a ebollizione il latte.
Appena bolle, togli il latte dal fuoco e aggiungi il cioccolato.
Mescola fino a quando il cioccolato si sarà sciolto.
Metti nuovamente il pentolino sul fuoco basso e mescola per un altro minuto.

Hot Toddy 

Per una porzione
60 ml di whisky
2 cucchiai di miele
1-2 cucchiaini di succo di limone
3 chiodi di garofano
Stecca di cannella (opzionale)
60 ml di acqua bollente

Mettere i chiodi di garofano e la cannella nell’acqua e cuocere a fuoco lento.
Versare il whisky in un bicchiere caldo, resistente al calore, quindi aggiungere l’acqua calda e speziata.
Aggiungere miele e succo di limone a piacere.

Jägertee 

Per quattro porzioni
1 tazza di tè nero
1 tazza di rum speziato (usa un marchio austriaco come lo “Stroh” per riprodurre il sapore autentico)
1 tazza di vino rosso
1 tazza di acquavite di prugne o grappa
2 o 3 chiodi di garofano
1/4 di stecca di cannella
2 fette di limone
zucchero

Metti tutti gli ingredienti, escluso lo zucchero, in una pentola e porta a ebollizione.
Abbassa la fiamma e lascia sobbollire per cinque minuti.
Togli dal fuoco e aggiungi lo zucchero a piacere.

Rakomelo 

Per una porzione
½ tazza di Raki o Tsipouro
2 cucchiaini di miele
1 stecca di cannella piccola
2 germogli di chiodi di garofano

Aggiungi tutti gli ingredienti in un pentolino.
Scalda a fuoco lento e mescola lentamente fino a quando il miele si sarà sciolto.
Quando il tutto inizia a bollire, togli dal fuoco e lascia riposare per qualche minuto.
Filtra e servi in bicchierini.

Salep 

Per due porzioni
1 cucchiaino di tè istantaneo Salep in polvere
2 cucchiaini di zucchero
1 tazza e mezzo di latte
Un pizzico di cannella in polvere

Aggiungi tutti gli ingredienti in un pentolino.
Porta a ebollizione e mescola costantemente per 2-3 minuti.
Versa in due tazze.
Spolvera con la cannella.