La luce si riflette sul Puente Nuevo a Ronda, Spagna, facendolo apparire un tutt’uno con le scogliere che lo circondano. Credit: Shutterstock

Attraversa quel ponte: i ponti europei più spettacolari

Concediti una passeggiata lungo queste meraviglie architettoniche europee, antiche e moderne

Published 12/01/2021 by Shandana A. Durrani

Sin dagli albori dei tempi, gli esseri umani hanno sentito la necessità di esplorare, di avventurarsi nell’ignoto e i ponti divennero la porta d’accesso per altri territori. Improvvisamente, le persone potevano attraversare grandi masse d’acqua, riducendo le distanze e i pericoli del viaggio. I primi ponti furono probabilmente creati per caso nella natura ma sono invece menzionati per la prima volta nell’epica indiana, con il poema Ramayana. In Europa i Romani, con la loro avanzata conoscenza dell’ingegneria, costruirono ponti in tutto l’Impero, alcuni dei quali resistono ancora oggi.   

I ponti non sono solo un modo per passare da un luogo all’altro, ma simboleggiano l’unità, l’amicizia e l’avventura. Vogliamo rendere omaggio a questi robusti monumenti che ci facilitano la vita da secoli, selezionando i ponti più belli da visitare in Europa. Scopri cosa li rende unici, dove trovarli e come sfruttare al meglio il tuo viaggio.

Kapellbrücke—Lucerna, Svizzera

Costruito quasi 700 anni fa come fortificazione, il Kappellbrüche di Lucerna, in Svizzera, è il più antico ponte in legno d’Europa e, nonostante abbia subito un enorme incendio nel 1993, è stato ricostruito appena un anno dopo. Copre il fiume Reuss, collegando la città nuova di Lucerna con la città vecchia medievale o (Rathausquai).

Lucerna

Se cammini all’interno del ponte, potrai contemplare i murales del XVII secolo di Renward Cysat, “cronista” della città. Un secolo dopo, nel 1726, gli abitanti nominarono un guardiano per proteggere i dipinti dai giovani vandali. Il ponte ha la sua torre dell’acqua, costruita 30 anni prima per ospitare un archivio e una prigione. Osserva il tetto di questa struttura ottagonale: potresti avvistare i rondoni alpini che qui, da decenni, sono soliti fare la loro casa.

Krämerbrücke—Erfurt, Germania

Il Krämerbrücke, o “ponte dei mercanti”, come viene chiamato in tedesco, è il ponte abitato più lungo d’Europa, ed è davvero uno spettacolo da vedere. Inizialmente in legno, fu poi rinforzato in pietra nel 1325, quando Erfurt era una vivace metropoli commerciale nel Medioevo. Il ponte collega la Città Vecchia con il suo municipio neogotico, gli edifici rinascimentali e gli spazi verdi con l’imponente Ägidienkirche a est.

Erfurt

Attraversate il ponte e lo troverete fiancheggiato da gallerie, caffè e boutique dove potrete acquistare artigianato originale e locale, come i tessuti blu della Turingia o la vetreria soffiata a mano. Il ponte fa parte della Via Regia, un antico percorso militare e commerciale.

Puente Nuevo—Ronda, Spain


Il Puente Nuevo a Ronda, in Spagna, è una splendida ricostruzione di un ponte precedente che crollò nel 1741, uccidendo 50 persone. Fortunatamente, gli ingegneri del XVIII secolo, guidati dall’architetto José Martín de Aldehuela, impararono dagli errori dei loro predecessori e costruirono un ponte, con un arco più piccolo, che non sarebbe crollato così facilmente. La leggenda dice che de Aldehuela saltò giù dal ponte quando si rese conto che non sarebbe mai più stato in grado di costruire qualcosa di così bello.

Ronda

Ciò che rende il ponte così sorprendente è il modo in cui sembra fondersi con le pareti di roccia sulla stretta gola di El Tajo. Il ponte si estende per 69 metri ed è alto 97 metri sopra il fiume Guadalevín (Wadi-al-Labaiem o “fiume di latte” in arabo), collegando la città vecchia con il centro più moderno di Ronda. Ha ispirato scrittori e cantanti tra cui Ernest Hemingway, che ha descritto il ponte in “Per chi suona la campana”. È sicuramente uno dei più fotografati in tutta la città. 

Ponte UFO—Bratislava, SlovakiaIl pluricitato Novy Most (Ponte Nuovo), SNP Most (Ponte della Rivolta Nazionale Slovacca) e Ponte UFO è il settimo ponte sospeso più grande del mondo. Nonostante il suo aspetto futuristico, il ponte fu costruito nel 1972 per aggiungere un secondo attraversamento del Danubio. Collega la Città Vecchia con Petrzalka, il più grande quartiere residenziale della città. Il ponte vanta una torre alta 94 metri con un’iconica cupola a forma di UFO (pensa a qualcosa uscito da un film di fantascienza degli anni ’50) che rivaleggia con il castello di Bratislava in quanto a meta gettonata dai visitatori.

Bratislava

Dirigiti verso l’ascensore situato in una delle “gambe” della torre e viaggia fino al ponte di osservazione in soli 45 secondi. Sarai ricompensato con una vista insuperabile sulle Alpi austriache, oltre che con un posto in cui rifolcillarti. È la cosa più vicina al bere qualcosa nello spazio!

Viadotto Millau—Aveyron, France

Il viadotto Millau, in Francia, è una moderna meraviglia dell’ingegneria, essendo il ponte più alto del mondo. Con più di 335 metri di altezza, e con una lunghezza di 2459 metri, sembra miracoloso che tocchi il suolo solo in nove punti. L’ingegnere Michel Virlogeux e il famoso architetto britannico Norman Foster volevano costruire qualcosa che si fondesse con la natura senza soluzione di continuità, e il risultato è una strada molto sottile, che sembra un enorme yacht. Il ponte si trova sull’autostrada A75, conosciuta anche come La Méridienne, un percorso che collega Parigi con la costa mediterranea della Francia.

Aveyron

Attraversando la valle del Tarn, il ponte è circondato da affascinanti villaggi e città che vale la pena visitare, come Peyre, che è uno dei più bei villaggi di Francia, e Millau, una mecca degli sport all’aperto. Ma il punto migliore per ammirare il viadotto è alla Ferme Caussenarde, nell’area di servizio più vicina. Questa ex fattoria ha un centro di informazioni turistiche e un museo in loco. Non perderti lo chef stellato Michel Bras all’Espace Gourmand Capucin, che si affaccia sul viadotto.