Negli ultimi anni i treni notturni stanno vivendo un vero e proprio revival, con più di 30 diverse tratte solo in Europa. Credit: Shutterstock

Viaggiare di notte: il treno notturno Berlino-Stoccolma

I treni notte sono tornati in voga negli ultimi anni e la tratta ripristinata tra Berlino e Stoccolma è da provare nel 2022
Published 03/17/2022 by Shandana A. Durrani

Ricordo perfettamente il mio primo viaggio su un treno notturno. Era un viaggio da Parigi a Berlino dopo la mia laurea. Non vi dirò in che anno, perché rivelerebbe la mia età! Da brava originaria di Detroit, cresciuta in mezzo alle automobili, da bambina ho visto film come Assassinio sull’Orient Express e La signora scompare e avevo quindi un’idea piuttosto antiquata dei viaggi notturni in treno. In realtà il mio treno notturno da Parigi a Berlino non era all’altezza dell’immagine romantica e grandiosa che mi ero fatta dell’evento, ma decisi di trarre comunque il meglio dall’esperienza mettendomi a conversare con gli altri passeggeri nella mia cabina con cuccetta e a giocare a Go Fish con la mia amica Carrie, che era partita insieme a me per il nostro viaggio zaino in spalla attraverso l’Europa. 

Carrie e io ci siamo spostate a bordo di molti treni notturni durante i nostri due mesi di viaggio insieme. Sfortunatamente sono poi dovuta tornare negli Stati Uniti, dove i treni sono considerati l’ultima spiaggia in fatto di trasporti. Speriamo che le cose possano cambiare con la riqualifica da 80 miliardi di dollari proposta dal governo per Amtrak, il gestore dei trasporti ferroviari per passeggeri negli Stati Uniti.

Berlino

I treni notturni hanno visto tramontare la loro popolarità nei primi anni 2000, mentre si moltiplicavano i voli low-cost che stavano prendendo piede come mezzi di trasporto economici. Ma con la minaccia dell’irreversibilità del cambiamento climatico all’orizzonte, negli ultimi anni i treni notturni hanno visto un’inversione di tendenza. Solo nel 2021 erano oltre 30 i treni notturni che collegavano le principali città del continente europeo. E le principali compagnie ferroviarie, da ÖBB a Snälltåget, fino a Trenitalia e a Caledonian Sleeper, stanno ripristinando vecchie tratte e linee in vista dell’aumento della domanda di alternative sostenibili ai viaggi in aereo. 

Da Milano a Lecce, da Amsterdam a Innsbruck e da Parigi a Monaco, i viaggiatori attenti all’ecologia e al risparmio hanno l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le tratte, ma per me quello assolutamente imperdibile nel 2022 è il treno notturno Berlino–Stoccolma.

Snälltåget, una compagnia minore, nata nel 2009, ha ripristinato il treno notturno da Berlino a Stoccolma nel 2021, dopo oltre 25 anni, acquistando 10 vecchi vagoni cuccetta da Deutsche Bahn e estendendo la tratta da Amburgo sul lato tedesco (grazie a Wedler Franz Logistik, una compagnia ferroviaria con sede a Potsdam) e da Malmö sul lato svedese. Prima non c’erano connessioni ferroviarie via terra attraverso la Danimarca (i passeggeri dovevano prendere un traghetto da Sassnitz, in Germania, fino a Trelleborg, in Svezia, e da lì proseguire fino a Stoccolma). La comodità del viaggio via terra ha reso tutti più soddisfatti, sebbene i tempi di percorrenza siano aumentati in modo significativo.

Berlino

“Abbiamo visto che c’era un aumento nella domanda di collegamenti ferroviari internazionali a seguito dei dibattiti sul cambiamento climatico. Abbiamo calcolato che sarebbe stata un’attività rischiosa, ma già nel 2021 ci siamo resi conto che la domanda [per questo treno notturno] era piuttosto elevata,” racconta Marco Andersson, Head of Sales presso Snälltåget. “Sia sul mercato tedesco che su quello svedese, la maggior parte dei passeggeri vuole viaggiare da Berlino a Stoccolma o viceversa. Comprano l’intera tratta. Quest’anno abbiamo già venduto [lo stesso numero di biglietti] del 2018”.

La tratta sarà operata quotidianamente dall’inizio di aprile alla fine di settembre. La parte più lunga del viaggio è la prima, quando il treno porta i passeggeri fuori dal trambusto di Berlino e Amburgo fino alle distese pianeggianti della Danimarca, con una breve sosta a Padborg per il controllo delle frontiere Schengen. Questa è la parte più pittoresca del viaggio, poiché si attraversano una miriade di ponti, tra cui lo Storebæltsbroen e l’Øresundsbroen. Quest’ultimo è un capolavoro dell’architettura moderna, costruito nel 2000 per collegare la Danimarca e la Svezia. Ammira il paesaggio dello Jutland e della Fionia prima di arrivare a Malmö alle 7:25.

Il viaggio verso la stazione centrale di Stoccolma avviene a bordo di un treno con otto carrozze (due delle quali sono esclusivamente vagoni notte) che attraversa Alvesta e altre cittadine prima di arrivare a  Stoccolma nel tardo pomeriggio. Sarai riposato e pronto per esplorare la “Venezia del Nord”.

A differenza di altre tratte, il treno notturno Berlino-Stoccolma dispone solo di cabine con posti a sedere o con cuccette. Sfortunatamente non ci sono cabine letto private, l’unico svantaggio se stai viaggiando per lavoro. Le cabine con cuccette hanno sei letti con materassi extra e lenzuola di qualità migliore rispetto alle normali cuccette, prese per la corrente e acqua di riserva. Se viaggi in gruppo, puoi prenotare un’intera cabina, ma io personalmente preferisco la spontaneità di incontrare persone nuove da tutto il mondo in una cuccetta condivisa. Per comodità ti consiglio solo di prendere il letto in basso o quello di mezzo.

Stoccolma

“Ci concentriamo sul mercato dei viaggi per svago, su chi viaggia per le vacanze, su chi viaggia insieme”, dice Andersson. “Vogliamo che tu veda che il prezzo è buono, che puoi riposarti nel tuo scompartimento, che è molto comodo e accogliente, e che ti svegli al mattino e alle 9 sei già a Berlino”.

Non importa quale biglietto sceglierai, viaggerai comunque a cuor leggero perché i treni notturni influiscono positivamente sulla tua impronta ecologica e Snälltåget utilizza fonti di energia rinnovabile per ridurre il suo impatto ambientale. Non perderti questa opportunità!