Colorful sunrise on the rocky coast, Algarve, Portugal

Le cinque migliori spiagge dell’Algarve, nel sud del Portogallo | Omio

Dalla grotta di Benagil a Praia do Camilo: scopri le spiagge più belle nei pressi di Faro, Tavira, Albufeira, Lagos e Sagres

Published 06/08/2022 by Lisa Hübener

Spiagge dalla sabbia dorata, rosse scogliere rocciose, calette nascoste e acqua dal meraviglioso colore blu. Non ti sembra un vero e proprio paradiso? Allora le spiagge dell’Algarve nel sud del Portogallo sono sicuramente la destinazione adatta per il tuo prossimo viaggio da sogno!

Con circa 300 giorni di sole all’anno, estati secche e inverni miti, la costa atlantica meridionale del Portogallo è visitabile in ogni periodo dell’anno, e non è praticamente mai sovraffollata. Con circa 100 spiagge ufficiali tra cui scegliere e oltre 155 chilometri di costa, l’Algarve è la destinazione perfetta per gli amanti del sole. Nella parte più occidentale, le piccole baie con le loro meravigliose scogliere a picco sul mare (da Cabo de São Vicente a Faro) sono un’attrazione davvero unica per gli amanti dell’avventura e per i surfisti. Per chi cerca il relax, c’è invece la costa del Sandalgarve, situata a est della meravigliosa città portuale di Faro. Qui le spiagge sabbiose sono caratterizzate dalla presenza di dolci dune e di piccole lagune riparate.

La storia dell’Algarve è ricca quanto la sua diversità paesaggistica. Ancora oggi è visibile ovunque il passaggio dei Romani e dei Mori. Qui potrai infatti godere della bellezza di numerosi siti archeologici, come le numerose rovine romane presenti tra Faro ed Estói. La presenza e l’influenza dei Mori si riflettono nel colore dei mosaici, nelle sontuose decorazioni degli azulejos, e nel profumo delle piante di agrumi e dei mandorli, presenti in gran quantità. Anche il nome Algarve deriva dal termine arabo al-gharb (l’ovest).

Il mare è il protagonista assoluto della gastronomia di questa regione costiera: pesce, aragoste, frutti di mare e calamari sono tra i prodotti usati più frequentemente. Qui potrai provare ad esempio le amêijoas na cataplana, un piatto a base di vongole, appunto preparato nell’omonima e caratteristica pentola, la cataplana. Un altro dei piatti tradizionali da non perdere è la caldeirada, uno stufato di pesce con frutti di mare, patate e verdure. Se invece vuoi fare solo un piccolo spuntino, lo snack ideale sono le tipiche frittelle, le pastéis de bacalhau.

Oltre alla vasta scelta di prelibatezze gastronomiche, ci sono anche moltissime attività tra cui scegliere. Per quanto riguarda lo sport, oltre alle classiche attività come nuoto, snorkeling o trekking, l’Algarve offre molte altre possibilità, tra cui surf, stand-up paddling o kayak. Anche chi vuole una vacanza ancora più avventurosa ha a disposizione un’ampia scelta: gite in quad, jet ski o parapendio. Inoltre, l’Algarve sta diventando una destinazione sempre più popolare tra i golfisti, grazie alla presenza di numerosissimi e ampissimi campi con una spettacolare vista sia sul mare che sull’entroterra.

Fortunatamente non c’è bisogno di pianificare in anticipo tutto il viaggio, perché la regione dispone di un’ottima rete di collegamenti. Si possono dunque facilmente esplorare le diverse e affascinanti città e le migliori spiagge dell’Algarve spostandosi facilmente in autobus.

Portugal

Parco Naturale Ria Formosa e Ilha da Culatra, vicino a Faro

La Riserva Naturale di Ria Formosa è uno dei più grandi siti lagunari d’Europa, con un’estensione di circa 170 chilometri quadrati. Questo labirinto di isole, canali, acquitrini e banchi di sabbia è una delle sette meraviglie naturali del Portogallo. Può essere raggiunto solo con un breve trasbordo con il traghetto da Faro o Olhão.

Il tour comincia dal centro visitatori Quinta de Marim vicino a Olhão, situato sulla terraferma, nei cui locali, all’interno di un piccolo spazio, è possibile avere una prima panoramica di questa meravigliosa riserva naturale. Attraversando i tre chilometri di percorso, potrai esplorare gli incantevoli paesaggi di dune, stagni di acqua salata e foreste di pini. Qui potrai ammirare numerose specie di uccelli, un vecchio mulino a marea risalente al 1845, potrai scoprire i segreti dell’attività della pesca della regione, e potrai scorgere esemplari del quasi estinto cane d’acqua portoghese “Cão de Água” (la stessa razza di Bo, il cane dell’ex presidente americano Obama).

Potrai poi proseguire il tuo tour, perfettamente in sintonia con questo spettacolare paesaggio, prendendo il traghetto per raggiungere l’incantevole Ilha da Culatra, “l’isola dimenticata”. Qui ti aspetta una spiaggia lunga circa sette chilometri, con sabbia fine e acqua cristallina, e tra l’altro poco frequentata, poiché queste isole sono dei gioielli non molto conosciuti dai turisti. Quest’isola dalle dune meravigliose, sulla quale non sono presenti automobili, conta appena 1.000 abitanti.

Qui potrai fare snorkeling tra i cavallucci marini, o esplorare i banchi rocciosi che ospitano numerosi tipi di molluschi e che sono visibili con la bassa marea. Puoi andare a piedi fino a Farol, uno dei tre insediamenti, dove incontrerai i pescatori locali e potrai osservare numerosi uccelli, tra cui aironi, cormorani e forse anche alcuni fenicotteri, lasciandoti guidare dal meraviglioso faro bianco con la caratteristica parte superiore in rosso. Dopo i 220 faticosi gradini per salire sulla piattaforma di osservazione del faro, ti aspetta una vista panoramica mozzafiato sulla riserva naturale, prima di tornare sulla terra ferma per goderti la meritata ricompensa presso il ristorante A-do-João, ad esempio gustandoti una porzione di ostriche appena pescate e un bicchiere di Vinho Verde.

Poiché sull’isola non sono presenti hotel, e anche il numero di alloggi privati è ridotto, la vicina città di Faro è una buona opzione per il pernottamento. Puoi passeggiare lungo le mura della città moresca ed entrare nel centro storico (Cidade Velha) attraverso l’Arco da Vila, una delle porte medievali della città. Passeggia per le pittoresche strade e visita la Igresia da Sé, la cattedrale di Faro, semplice ma magnifica con i suoi interni splendidamente decorati, e la meravigliosa chiesa barocca di Igreja do Carmo. Qui troverai la Capela dos Ossos, risalente al 1816, le cui pareti e il soffitto sono decorati con ossa umane cementificate che rendono questo luogo denso di mistero e allo stesso tempo affascinante.

Praia da Ilha de Tavira, vicino a Tavira

All’estremità orientale della Riserva Naturale di Ria Formosa si trova un altro gioiello con chilometri di spiagge isolate e tranquille: Ilha de Tavira.

La sabbia chiara e fine e l’acqua cristallina si estendono a perdita d’occhio su tutto il perimetro dell’isola, la cui lunghezza è di circa 11 chilometri. Nella zona est dell’isola, troverai la Praia da Ilha de Tavira, una spiaggia completamente attrezzata che scende dolcemente verso il mare. Qui potrai noleggiare un lettino e sorseggiare un gustoso cocktail in uno dei bar, e rilassarti ascoltando le onde del mare. Se vuoi un po’ di avventura, puoi fare un corso di windsurf. In estate, in uno dei ristoranti del luogo, potrai gustare l’estupeta, una fresca insalata di tonno. In generale, vale comunque la pena provare qualsiasi piatto a base di tonno (atum), che è uno dei prodotti principali dell’isola di Tavira. Proprio alla pesca del tonno è dedicato il curioso monumento presente sulla Praia do Barril. Le ancore deposte tra le dune rappresentano un silenzioso tributo al periodo di massima prosperità dell’attività di pesca del tonno. Non è necessario lasciare l’isola la sera. Puoi prolungare la tua avventura in spiaggia per tutto il tempo che vuoi, alloggiando nel campeggio locale.

Prendi il traghetto per Tavira, a circa due chilometri di distanza, per proseguire la tua avventura. Appena fuori da questa elegante cittadina, circondata da frutteti profumati e da dolci colline, potrai scoprire i caratteristici campi dal colore rosa e bianco, dove si produce il sale marino. Lasciati trasportare dalla vivacità di Praça da República, il centro della città, gustandoti un morgado de figo (torta di fichi) o un toucinho do céu (torta di mandorle), e visita i magnifici resti del Castelo de Tavira, risalenti all’XI secolo, e lo splendido giardino. Dalla cinta muraria del castello si può godere di una favolosa vista sulla meravigliosa città e sul ponte romano, uno dei ponti più antichi del Portogallo, che con i suoi sette archi attraversa il Rio Gilão. Durante il tragitto, fermati a visitare l’Igreja de Misericórdia. Gli azulejos che la decorano sono davvero incantevoli.

Praia de Benagil e Grotta di Benagil, vicino ad Albufeira

Una delle immagini simbolo dell’Algarve è quella della grotta di Benagil, la più famosa del Portogallo. Nascosta tra le aspre scogliere, la grotta viene amorevolmente soprannominata “la Cattedrale”. Il sole splende attraverso un foro nel soffitto, illuminando la grotta con variopinte sfumature di luce, dal rosa-arancio al dorato, mentre le onde del mare fanno risuonare nell’ambiente un dolce eco.

Il modo migliore per raggiungere questo gioiello naturale di arenaria è con la barca. L’escursione parte dalla vicina Praia de Benagil, la piccola spiaggia sabbiosa di Benagil, un piccolo villaggio di pescatori situato a poco meno di 25 chilometri da Albufeira. Con la bassa marea, puoi noleggiare una barca, un kayak o un SUP, per poi raggiungere la grotta lungo la costa, con un tragitto di circa 100 metri.

Portugal

Un altro modo per raggiungere la grotta è partendo da Praia Marinha per un’escursione a piedi lungo le scogliere, dalla durata di circa due ore. La camminata permette di godere di una vista spettacolare sulla costa, oltre a offrire la possibilità di vedere la grotta di Benagil dall’alto attraverso il soffitto.

Anche la spiaggia di Praia Marinha, lunga circa ottocento metri e protetta da scogliere che raggiungono i trenta metri di altezza, è molto popolare tra i vacanzieri. Facendo snorkeling, con un po’ di fortuna, potrai persino avvistare i cavallucci marini nei pressi della caratteristica formazione rocciosa bagnata dalle onde, la cui peculiare forma ricorda la lettera M.

Nella direzione opposta alla Praia de Benagil, si trova la Praia do Carvalho, un’importante attrazione in particolare per gli amanti dell’avventura. Qui i più temerari si tuffano in acqua dalla scogliera, saltando da un’altezza di 10 metri, mentre gli spettatori trattengono il respiro.

Dopo una giornata ricca di attività in spiaggia, potrai venire a esplorare la vivace cittadina di Albufeira. Passeggia lungo le stradine tra le case imbiancate e goditi una deliziosa cenetta in uno degli oltre 100 ristoranti del centro storico, prima di immergerti nella leggendaria vita notturna nella zona della Strip.

Ponta da Piedade e Praia do Camilo, vicino a Lagos

Su un promontorio a circa 3 chilometri a sud di Lagos si trova una delle formazioni rocciose più impressionanti del Portogallo: la Ponta da Piedade. Nel corso di migliaia di anni, il vento e le onde hanno modellato queste dorate rocce calcaree e le caratteristiche colonne di pietra. Alcune hanno forme che ricordano gli animali, come quella conosciuta come l’Elefante.

Puoi partire dal porto di Lagos prendendo il treno fino al punto panoramico situato tra le alte scogliere di Ponta da Piedade. Per godere appieno della vista, sali in cima al faro. Da qui, guardando verso est, potrai vedere la baia di Lagos. In direzione nord troverai la catena montuosa Serra de Monchique e a ovest potrai scorgere Sagres. Di nuovo a terra, puoi dirigerti sul percorso di gradini di pietra (uscendo dal faro, dietro i negozi di souvenir), e raggiungere la piccola spiaggia sabbiosa per rinfrescarti un po’ in riva al mare. Da qui puoi continuare il percorso sulle scale di legno per visitare a piedi le grotte nascoste, le gallerie e gli archi rocciosi del sito, oppure, con la bassa marea, esplorarli in barca o in kayak.

Se la piccola baia è troppo affollata, ci sono comunque diverse alternative a disposizione nelle immediate vicinanze. Segui il sentiero vicino al faro per circa un chilometro oltre Praia da Balança e Praia dos Pinheiros, e vedrai i gradini di legno che scendono verso Praia do Camilo. La spiaggia è costituita da due piccole calette collegate da un tunnel, e con la sua sabbia fine e dorata e le sue acque turchesi poco profonde, è una delle più belle di tutta l’Algarve. Per una cena romantica al tramonto con una vista mozzafiato, basta risalire i gradini e concedersi un piatto di frutti di mare freschi e un pudim de laranja (budino d’arancia) presso il ristorante O Camilo.

La città di Lagos, situata nelle vicinanze, è il perfetto mix tra vita notturna e luoghi di interesse storico. Passeggiando, è piacevole perdersi tra le caratteristiche vie del centro storico, che hanno conservato il loro fascino originale, con ristoranti autentici, case imbiancate a calce e chiese in stile barocco. Per finire puoi concludere la serata con un drink tra le pittoresche luci del porticciolo.

Praia do Martinhal e Cabo de São Vicente, vicino a Sagres

All’estremità sud-occidentale dell’Algarve, dove il vento si fa più forte e le onde più alte, si trova la piccola e sonnolenta città di Sagres, che vanta quattro meravigliose spiagge raggiungibili a piedi.

A est si trova la famosa spiaggia di Praia do Martinhal, lunga circa settecento metri, ed accessibile tramite una passerella in legno anche per persone con mobilità ridotta. Protetta dal vento dalla baia di Baleeira, l’acqua è calma e la spiaggia, che scende dolcemente verso il mare, è un vero e proprio invito a nuotare e rilassarsi. I piccoli e graziosi caffè e i chioschi del servizio di noleggio sdraio rendono la visita ancora più piacevole. Ma non lasciarti ingannare da questa apparente tranquillità: in mare, poco più lontano, il vento è molto più intenso e offre condizioni perfette per il kitesurf e per il windsurf. Qui potrai affittare l’attrezzatura giusta per fare sport, oppure partecipare a un corso di degustazione direttamente sulla spiaggia. Con il bel tempo, è possibile scorgere le piccole isole calcaree Ilhotes do Martinhal, che attirano numerosi subacquei grazie alla splendida vista regalata dall’acqua cristallina, e grazie alla ricchezza del mondo sottomarino.

I surfisti amano invece Praia da Mareta, un’altra delle spiagge di Sagres, situata più a sud. Sia i principianti che i professionisti si avventurano tra le onde dal colore blu scuro che si infrangono in ogni direzione, e che possono raggiungere altezze comprese tra uno e tre metri.

Nella parte sud della costa di Sagres si trovano le rovine della Fortaleza de Sagres. Al suo interno, è presente una curiosa incisione nella pietra a forma di cerchio, la cui origine è ancora poco chiara. Si ritiene che il cerchio, dal diametro di circa 43 metri, fosse un tempo una meridiana o una rosa dei venti (Rosa dos Ventos).

Portugal

Puoi noleggiare una mountain bike ed esplorare Cabo de São Vicente, il leggendario sito a circa sei chilometri di distanza da Sagres, il punto più a sud-ovest dell’Europa continentale. In epoca romana, il luogo veniva chiamato Promontorium Sacrum. I Romani credevano che questo luogo fosse abitato dagli dèi, e che in questo punto il sole sprofondasse nel mare. Ancora oggi, molte persone vengono qui ogni sera per ammirare il sole rosso incandescente tramontare nell’Oceano Atlantico. La conclusione perfetta di una giornata intensa!