Amicizia

È uscito l’ultimo numero del magazine The Window Seat. Questo mese parliamo di amicizia e di come il viaggio possa migliorare e rafforzare alcune delle nostre relazioni più strette.

Amore fraterno: l'Europa vanta una pletora di "città gemelle" che aiutano a creare legami tra Paesi diversi. Credit: Shutterstock

Città gemelle d’Europa

Scopri come viaggiare tra alcune delle città gemelle più vivaci del continente

Non c’è niente di più bello che avere una sorella.

In Europa, un movimento di base guidato da semplici cittadini e veterani militari ha dato origine ha un’iniziativa che ha poi portato alla creazione di quelle che ora sono note come “Città gemelle”. Il movimento ha cercato di guarire un continente devastato e diviso dopo la seconda guerra mondiale. Collegando due città o Paesi simili in Paesi diversi, che parlavano lingue differenti o seguivano differenti culture, gli organizzatori speravano che si sarebbe formato un legame duraturo, capace di trascendere i confini.

Questo legame è rimasto forte e oggi esistono più di 15.000 città gemelle in tutta Europa. Per celebrare questa amicizia interculturale e transfrontaliera, abbiamo trovato tre coppie di città gemelle europee che puoi esplorare in un lungo ed emozionante viaggio.

Anversa, Belgio, e Mulhouse, Francia

Quando la gente parla di Anversa spesso la definisce “cool”. La seconda città più grande del Belgio era una volta uno dei porti più trafficati d’Europa. Oggi è conosciuta per la sua scena di moda contemporanea e l’architettura audace. L’orgoglio e la gioia di Anversa è il Museo di Arte Contemporanea di Anversa (M HKA), una galleria sorprendente ospitata in un silo di grano riconvertito. Situato vicino al porto, è un emblema di come l’Anversa vecchia e quella nuova convivano armoniosamente, fianco a fianco.

Mulhouse (nella regione francese dell’Alsazia) e Anversa sono città gemelle dal 1950. Come Anversa, Mulhouse ha una ricca storia industriale, soprattutto nel settore tessile. Il suo centro storico ben conservato è molto piacevole da esplorare ed è pieno di edifici pittoreschi e colorati, che ricordano quelli dei film di Wes Anderson. Il Museo dei tessuti stampati, che evidenzia le radici tessili della città risalenti al 16° secolo, quando i pannelli decorativi venivano importati dall’India, è una tappa d’obbligo per qualsiasi appassionato di moda o di tessuti.

Come viaggiare da Anversa a Mulhouse 

Anche se non è diretto, il viaggio può essere completato in treno. La prima tratta prevede un treno ad alta velocità che attraversa il Belgio e arriva a Parigi Gare Du Nord. Il secondo treno parte da Parigi Gare l’Est e segue un percorso pittoresco lungo la Senna e attraverso le valli dell’Aube e della Marna.

Bari, Italia, e Patrasso, Grecia

Bari vanta un’energia frenetica che si può trovare solo in una città portuale. Il porto vecchio è un must per ogni visitatore. La sua atmosfera riporta a un’epoca passata, quando i pescatori vendevano il loro pescato quotidiano direttamente dalle loro barche. 

Oltre ai frutti di mare, Bari è nota per la sua cucina povera, poiché la Puglia era tradizionalmente una delle regioni più povere in Italia. Questo ha portato a una cultura culinaria caratterizzata da piatti sostanziosi e semplici, come le famose orecchiette con le cime di rapa. Andate in uno dei tanti piccoli ristoranti a conduzione familiare dove vi accoglieranno e vi tratteranno come in famiglia.  

Bari e Patrasso (in Grecia) sono due tra le più recenti città unite in gemellaggio e sono molto simili in termini di atmosfera. Come tutte le metropoli greche, Patrasso è immersa nella storia – le rovine bizantine del vecchio castello si trovano sul sito di un’antica acropoli. 

Popolare città universitaria, Patrasso ha uno spirito giovanile, specialmente durante il carnevale annuale che si tiene a marzo. È il più grande della Grecia e ospita centinaia di festaioli che scendono in strada in costume per festeggiare fino a tarda notte. 

Come viaggiare da Bari a Patrasso

Le città del sud sono collegate da un traghetto che, secondo noi, è sempre un modo divertente di viaggiare. Lascia il nuovo porto di Bari nel pomeriggio, poi passa la serata a guardare il tramonto all’orizzonte. Alzati presto per guardare le montagne del Peloponneso affacciarsi all’orizzonte.

La vista del ponte di Patrasso e del castello medievale ti accoglierà al tuo arrivo nel porto. Credit: Shutterstock

Zagabria, Croazia, e Budapest, Ungheria

Come destinazione, la capitale della Croazia è spesso trascurata. Con una storia che risale al 12° secolo, è entrata in scena quando ha ottenuto l’indipendenza dalla Jugoslavia nel 1991. Le strade tranquille sono piene di edifici barocchi che possono sembrare quieti di giorno ma che poi si animano di notte. Cerca la via Tkalčićeva a Donji Grad, dove la gente si riunisce nei caffè e nei bar e l’atmosfera è sempre festosa. La città è anche la base perfetta per gli amanti della natura, che possono visitare le montagne Medvednica e il lago Jarun, entrambi vicini.

Zagabria e Budapest sono diventate città gemelle negli anni ’90 per potersi aiutare a vicenda in vista della candidatura all’Unione europea. Da allora, Budapest è diventata una delle destinazioni più popolari dell’Europa orientale. Composta da due metà – Buda a ovest e Pest a est – la città è un sontuoso mix di vecchio e nuovo, trendy e storico, con spa e centri benessere che regnano sovrani. 

Esplora la parte più verde di Buda con una visita al grande castello barocco prima di attraversare il “Ponte delle Catene” per esplorare Pest. Qui, potrai godere dell’ospitalità dell’Europa dell’Est con una notte chiassosa in un ruin bar. Il giorno dopo, concediti una gita rilassante al bagno termale Széchenyi dai colori canarini – un modo perfetto per concludere il tuo viaggio!

Come viaggiare da Zagabria a Budapest

Geograficamente vicine, è facile e veloce viaggiare tra queste due città prendendo un autobus. Il percorso ti porta attraverso le vaste pianure pannoniche nel nord-est della Croazia. Una volta superato il confine ungherese, passerai il lago Balaton, il più grande lago d’acqua dolce dell’Europa centrale, prima di arrivare a Budapest.