Sostenibilità

È uscito l’ultimo numero della rivista The Window Seat: benvenuti! Questo mese ci concentriamo sulla sostenibilità, sulle destinazioni e sui modi in cui è possibile viaggiare tenendo maggiormente in considerazione il benessere del pianeta.

Il mondo è tuo. Esploralo con il ritmo che preferisci. Credit: Carlos Navas/Unsplash

Tutti gli accessi

Viaggiare può essere una sfida per le persone con disabilità. Abbiamo raccolto alcuni suggerimenti e trucchi per aiutarti nel tuo prossimo viaggio

Viaggiare è qualcosa che tutti noi diamo per scontato. Essere in grado di salire su un treno, su un autobus o su un aereo è qualcosa di cui non ci preoccupavamo affatto, prima del 2020. Ma da quando la pandemia di COVID ha afflitto il mondo, abbiamo messo le cose in prospettiva. Siamo tutti grati per i viaggi fatti in passato e speriamo di poter tornare a viaggiare in futuro. Tuttavia, per molti di noi, il viaggio rappresenta da tempo una sfida, pandemia o meno.

I viaggiatori disabili hanno spesso scontato la carenza di servizi e l’assenza di comfort durante il viaggio.  Negli ultimi anni, le cose sono migliorate drasticamente anche grazie a nuove leggi entrate in vigore in tutto il mondo. Che la disabilità sia fisica, visiva, uditiva o mentale, questi viaggiatori hanno di certo bisogno di servizi speciali, che li aiutino a godersi il viaggio al pari di tutti gli altri.

Abbiamo dunque preparato una guida completa per aiutarti nel tuo prossimo viaggio e qualche consiglio che possa ispirarti per la tua prossima avventura!

Ecco una rapida (ma non esaustiva) lista delle basi da spuntare quando pianifichi il tuo prossimo viaggio:

Trovare una destinazione accessibile

Tutte le tue scelte dovrebbero condurti al massimo del comfort! Quindi non dimenticare di controllare:

  • Accessibilità generale della città: la topografia della tua destinazione può dare suggerimenti utili: le città o i villaggi collinari avranno più pendenze, là dove le scale potrebbero essere l’unico modo per spostarsi da un punto all’altro.
  • Trasporto pubblico: se prevedi di utilizzare i mezzi pubblici per spostarti, controlla le distanze che dovrai percorrere. A seconda del tempo pianificato per la tua visita, il numero di collegamenti potrebbe diventare una sfida importante, soprattutto nelle città più grandi.
  • Tariffe e servizi: ovunque tu vada, chiedi se esiste una tariffa ridotta o un accesso speciale per i disabili. La maggior parte delle attrazioni turistiche (monumenti storici, gallerie e musei in Europa) offrono biglietti scontati o la possibilità di saltare la fila.

Suggerimento: lo stile architettonico di una città dovrebbe darti indizi sulla sua accessibilità! Ad esempio, i ciottoli sono molto comuni nelle città e nei paesini medievali, mentre le città più moderne offrono strade molto più pianeggianti.

Trovare un hotel accessibile

A parte le basi della ricerca di un hotel che offra camere per persone con mobilità ridotta, non dimenticare di controllare la sua vicinanza all’aeroporto o alla stazione ferroviaria, ma anche ai luoghi che prevedi di visitare.

Ricordati anche di chiedere l’altezza dei letti, dettaglio semplice ma che spesso viene omesso negli hotel di lusso.

Suggerimento: contrassegna e conferma sempre la tua prenotazione con una rapida chiamata. Secondo molte testimonianze, la confusione nasce spesso in questo modo!

Trovare una modalità di viaggio accessibile

In Europa, le compagnie aeree e ferroviarie offrono il servizio più completo per i viaggiatori disabili. Mentre l’assistenza è un più avanzata sui voli, viaggiare in treno significa spesso pagare meno, soprattutto in Francia e in Italia. Anche le compagnie di autobus e traghetti offrono assistenza per facilitare l’imbarco, ma la disponibilità dipende dalla compagnia.

Ecco i principali vantaggi su voli e treni.

Vantaggi su un volo:

  • Assistenza al check-in e all’imbarco. La maggior parte delle compagnie aeree offre accesso rapido, deposito bagagli e attrezzature per gli spostamenti.
  • NOTA: è necessario prendere accordi almeno 48 ore prima della partenza per garantire un posto speciale a bordo.
  • Servizi igienici accessibili ai disabili a bordo
  • I cani guida sono ammessi gratuitamente sulla maggior parte degli aerei

Vantaggi su un treno:

  • Assistenza in stazione per bagagli e imbarco. Assistenza per la prenotazione di un posto speciale. La richiesta deve essere effettuata almeno 48 ore prima della partenza.
  • Tariffe speciali per viaggiatori a mobilità ridotta e per i loro accompagnatori: sconti sui biglietti (fino al 70% con SNCF e fino al 50% con ÖBB, ad esempio) o possibilità di accedere a una speciale carta sconti (Carta blu per Trenitalia o Railcard per National Rail, ad esempio ). Ti invitiamo a verificare i dettagli con il fornitore del treno.
  • I cani guida viaggiano gratis su tutti i treni in Europa

Suggerimenti per i non vedenti e i non udenti

  • Scarica app come Be My Eyes, che collega i volontari vedenti ai viaggiatori per aiutarli a muoversi negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie
  • Avvisa il capotreno o l’accompagnatore che hai problemi di udito, in modo da non perdere annunci importanti
  • Avvisa i gestori dell’hotel in anticipo se si è ipovedenti o ipoudenti in caso di incendio, evacuazione o disastri naturali
  • Prepara batterie extra per apparecchi acustici e simili
  • Chiedi indicazioni per iscritto quando possibile
  • Tieni sempre con te tutti i documenti importanti, inclusi apparecchi acustici, batterie, ecc.

E ora dove andiamo?

Ora è il momento di lasciarsi ispirare e di sognare la tua prossima avventura! Come accennato in precedenza, l’accessibilità e la facilità del viaggio sono fondamentali. Ecco la nostra selezione di destinazioni e attività accessibili al 100%!

Una vacanza rilassante: Nantes, Francia

Nantes è stata classificata come la terza città francese più accessibile nel 2020. 

Inizia la tua esplorazione con il Parc des Chantiers, un’area pedonale che vanta le famose Machines de l’île, impressionanti prototipi fantasy animati da macchinisti. La galleria è accessibile anche ai visitatori ipovedenti. Continua il tuo viaggio a Le Jardin Extraordinaire, uno spazio verde, magico, pieno di piante esotiche e che ospita anche una cascata, un luogo ispirato ai “Viaggi straordinari” di Jules Verne, la cui casa d’infanzia si trova proprio nelle vicinanze.

Nantes

Termina la tua avventura francese a La Plage des Libraires a Pornichet, a soli 50 minuti di treno da Nantes. In questa spiaggia completamente accessibile, lascia che la brezza marina ti accarezzi il viso.

Suggerimento: fai attenzione al “sentiero della linea verde”, che attraversa tutta Nantes. Ti porterà da un’attrazione all’altra, tutte all’insegna dell’accessibilita!

Un’ esperienza appassionante: Innsbruck, Austria

Un viaggio colorato e fiabesco ti aspetta in mezzo alle montagne tirolesi a Innsbruck, in Austria. Credit: Shutterstock

Nel bel mezzo delle montagne tirolesi si trova Innsbruck, in Austria, una città sorprendentemente accessibile, con una rete di trasporto pubblico ideale per i disabili: tutti i tram e gli autobus sono dotati di rampe, posti a sedere speciali e offrono tariffe ridotte.

Innsbruck

Il tuo viaggio inizia nell’Altstadt, dove puoi contemplare monumenti storici come la casa Helbling, il Tettuccio d’oro o il palazzo Imperiale di Hofburg, che è accessibile in sedia a rotelle. Quindi è il momento di prepararsi per un’esperienza entusiasmante appena fuori città: il ciclismo a mano (biciclette azionate con le mani anziché con i piedi)! Consigliamo il sentiero pianeggiante e facile da percorrere  Innsbruck-Stams, che dalla città vi porterà all’incantevole villaggio di Stams, nella Valle dell’Inn.

Che ne dici di concludere la tua avventura in cima alle montagne? Dirigiti verso la Nordkette con ascensori e funivie completamente accessibili, a soli otto minuti di funicolare dal centro della città. Quindi preparati per un impressionante panorama delle Alpi!