La Scozia è una terra di popoli coraggiosi, ma anche di coste frastagliate e laghi immensi. Credit: Shutterstock

Viaggiare in Scozia in treno

Parti per un viaggio in treno attraverso le Lowlands le Highlands per ammirare i paesaggi scozzesi più suggestivi
Published 04/01/2022 by the-window-seat

Laghi immensi, montagne impervie, dolci colline verdi, castelli in rovina, distillerie di whisky… come si può non amare la meravigliosa Scozia? E come se non bastasse, la Scozia è facilissima da girare in treno. La nostra guida per un viaggio di sette giorni lungo le più belle tratte ferroviarie scozzesi ti accompagnerà attraverso paesaggi tanto incredibili quanto indimenticabili.

Giorno 1: da Londra a Edimburgo

Inizia la tua avventura scozzese con un viaggio in treno di cinque ore da Londra a Edimburgo con LNER o Avanti West Coast, oppure opta per il Caledonian Sleeper se preferisci spostarti di notte.

Scozia

Una volta raggiunta Edimburgo, immergiti nella sua storia secolare ed esplora le sue splendide colline. Passeggia lungo la via acciottolata del Royal Mile, che termina al castello di Edimburgo a un’estremità e al Palazzo di Holyroodhouse, un tempo residenza di Maria Stuarda Regina di Scozia, all’altra estremità.

 E se sei appassionato di storia, scienza o design, non perderti il National Museum of Scotland. Se invece vuoi fare un po’ di sport, sali fino all’Arthur’s Seat, un’altura situata nell’Holyrood Park, per goderti quella che probabilmente è in assoluto la vista più bella sulla città. 

Giorno 2: da Edimburgo a Glasgow

Al mattino, prendi un treno ScotRail o Avanti West Coast che ti porterà nella seconda città della Scozia, Glasgow, in un’ora soltanto. Trascorri la giornata esplorando il vivace panorama artistico e culturale di Glasgow. Il Kelvingrove Art Gallery and Museum è un buon punto di partenza. Ammira le sue 22 gallerie con oggetti che vanno dalla fauna e la flora selvatiche scozzesi agli splendidi interni delle sale da tè e fino allo stile Art Nouveau locale, noto come Glasgow Style e creato dal celebre architetto scozzese Charles Rennie Mackintosh.

Scozia

Parti poi per un viaggio all’indietro nel tempo andando a visitare la cattedrale di Glasgow, costruita nel XII secolo, con le sue splendide vetrate postbelliche. Passeggia lungo il vivace fiume Clyde fino al Riverside Museum of Transport and Travel, un museo interattivo progettato da Zaha Hadid, prima di concludere la tua giornata con una visita alla Clydeside Distillery, l’unico centro di produzione di Single Malt Scotch Whisky ad avere aperto a Glasgow da un secolo a questa parte.

Giorno 3: da Glasgow a Fort William

Oggi è il viaggio stesso a essere la tua destinazione, mentre ti sposti dalle Lowlands alle Highlands lungo quello che alcuni definiscono il tragitto in treno più suggestivo al mondo: la West Highland Line. Il treno della compagnia ScotRail durante le sue quasi quattro ore di viaggio attraversa paesaggi magnifici mentre si dirige verso nord lungo la costa occidentale scozzese. Attraverserai dapprima il Loch Lomond, il più grande lago della Gran Bretagna, costellato da oltre 30 isole e circondato da colline. Il Loch Lomond si trova all’interno del The Trossachs National Park, un luogo incantevole in cui fermarsi per fare un’escursione a piedi o una gita in barca. Qui è possibile prendere un vaporetto oppure affittare una barca.

Scozia

Prosegui il tuo viaggio in treno fino a Crianlarich, dove la linea si divide in due diramazioni, una diretta a Oban e l’altra a Fort William. Resta sulla linea diretta a Fort William per passare da Corrour, la stazione ferroviaria più alta del Regno Unito, prima di proseguire attraversando la Rannoch Moor, una surreale zona paludosa e fluviale che è al contempo una delle ultime oasi selvagge d’Europa. Attraverserai la brughiera in treno per circa 37 km prima di dirigerti verso ovest alla volta delle sponde del Loch Leven.

All’altezza del lago devierai verso nord per dirigerti verso Fort William, dove potrai ammirare alcuni dei paesaggi più belli dell’intero viaggio: la vetta del Ben Nevis, la montagna più alta del Regno Unito (chiamata “Munro” in Scozia, termine utilizzato per designare qualsiasi montagna più alta di 900 m). La Ben Nevis Distillery, a nord di Fort William, è il luogo perfetto in cui andare a bere qualcosa.

Giorno 4: da Fort William a Mallaig

Se vai in Scozia tra aprile e ottobre, avrai la fortuna di poter ammirare il romantico treno a vapore Jacobite Steam Train, meglio noto come il treno di Harry Potter, poiché l’Hogwarts Express ha percorso alcune parti di questa tratta negli omonimi film. In realtà, anche la West Highland Line di ScotRail percorre la stessa tratta. Il Jacobite Steam Train segue la celebre Road to the Isles, con stupende viste sulle montagne, sui laghi e sulle spiagge.

Il tuo treno attraverserà prima di tutto il Glenfinnan Viaduct, con i suoi 21 archi, dal quale potrai ammirare il Loch Shiel con le sue verdi colline ricoperte di muschio. Da lì proseguirai il tuo viaggio verso ovest fino ad Arisaig, un villaggio sulla costa con splendide spiagge di sabbia bianca conosciute come le “spiagge argentate di Morar” (Silver Sands of Morar). Arisaig è situata vicino al Loch Morar, il più profondo lago di acqua dolce delle Isole britanniche. Lascia scivolare lo sguardo sulle isole di  Eigg, Muck e Rùm all’orizzonte.

Da Arisaig mancano soltanto 20 minuti di viaggio verso nord per arrivare a Mallaig, sulla costa occidentale scozzese. Arrivato in questa vivace cittadina portuale e di pescatori, concediti una saporita cena a base di fish and chips.

Giorno 5: da Mallaig ad Armadale (Isola di Skye)

Soli 45 minuti di traghetto separano Mallaig da Armadale sull’Isola di Skye, una pittoresca isola nota per i castelli, le cascate e la costa frastagliata. Una volta arrivato, prendi un autobus fino a Portree, il principale centro dell’isola. Da lì potrai facilmente spostarti in autobus verso le attrazioni più importanti dell’Isola di Skye: gli irti  paesaggi del Quiraing, la vista mozzafiato dalla collina ripida e rocciosa chiamata The Storr, l’acqua blu e verde delle cascate delle Fairy Pools, e l’imponente Dunvegan Castle, occupato dalla stessa famiglia da oltre 800 anni.

Scozia

Trascorri la notte a Portree oppure prendi un autobus fino a Kyle of Lochalsh, un villaggio sul Loch Alsh.

Giorno 6: da Kyle of Lochalsh a Inverness / da Inverness a Thurso e Wick

Sali sul Kyle Line, un treno della compagnia ScotRail che in circa due ore e quaranta minuti ti porterà a Inverness. Poco dopo aver lasciato Kyle of Lochalsh potrai ammirare le imponenti cime chiamate Torridon Peaks. Panorami straordinari su laghi e brughiere ti accompagneranno lungo tutto il viaggio. Una volta arrivato a Inverness, visita il suo centro storico con la cattedrale risalente al XIX secolo e il castello.

Scozia

E se sei in vena di avventure, prendi il treno The Far North Line da Inverness alle cittadine di Thurso e Wick per raggiungere l’estremità più a nord della Scozia. Il treno ScotRail copre i quasi 300 km di distanza in circa quattro ore per Thurso e quattro ore e mezza per Wick, lungo una tratta che si fa strada attraverso vaste distese di terre remote e fiumi. A Wick, prendi un autobus per andare ad ammirare il paesaggio incontaminato di John o’Groats.

Giorno 7: Da Inverness a Edimburgo o Londra

Per rientrare a Edimburgo, prendi il treno della ScotRail che ti porterà a destinazione attraversando il pittoresco Cairngorms National Park, il parco nazionale più grande del Regno Unito. O se preferisci fare ritorno direttamente a Londra, opta per il treno notturno Caledonian Sleeper, che percorre una delle tratte ferroviarie più sceniche e ricche di attrattive d’Europa e che ti lascerà alla stazione Euston a Londra giusto in tempo per un tè mattutino.