Scopri l'East End di Londra, con il suo fascino hipster. Credit: Shutterstock

Cosa vedere a Londra: una guida alla città

Siete già stati a Londra ma stavolta volete scoprire qualcosa di nuovo e inaspettato? Allora l’East End è ciò che fa per voi!

Published 09/01/2021 by Becky Mumby-Croft

Che posti visitare in una metropoli come Londra, in cui ogni angolo è caratterizzato da un’atmosfera unica e inconfondibile? La zona Ovest è perfetta se siete persone dai gusti esclusivi; quella Nord se amate immergervi nel verde dei famosi parchi; mentre quella Sud se volete frequentare le zone di tendenza tra i giovani.  

Cercate invece un luogo che combini tutto ciò? Allora recatevi ad Est! Infatti, sebbene originariamente l’East End di Londra fosse una zona industriale e malfamata, la sua popolarità è esplosa negli ultimi vent’anni, diventando così punto di ritrovo odierno dei londinesi. 

Londra

Dove mangiare

È un fatto risaputo: i londinesi amano fare brunch. Durante il weekend, passeggiando per l’East End, potrete infatti vedere caffetterie e ristoranti presi d’assalto da giovani che cercano di smaltire la sbornia, mangiando un uovo alla fiorentina e bevendo un bloody mary. Se volete vivere un’esperienza in classico stile “East London”, andate al Bistrotheque. La particolare location di questo bar ristorante è un vecchio magazzino, il cui arredamento bianco sgargiante nonché la raffinata presentazione dei classici della cucina britannica ne hanno fatto un’icona della città. Se ci fate un salto durante il weekend, potrete inoltre godere di rivisitazioni in chiave twist dei più grandi successi pop ad opera di un pianista.

Cercate un posto più rilassante? Allora provate il Little Georgia. Questo caffè, ammobiliato con pezzi di arredo provenienti dalla Georgia, è accogliente ma vivace e propone la tipica colazione all’inglese accanto a piatti tipici della cucina dell’Asia centrale.

Non siete “tipi da colazione”?  Allora potete gustarvi un pranzo veloce al Dusty Knuckle, una panetteria alla moda, famosa per il “sourdough bread” (un tipo di pane a lievitazione naturale) e per gli invitanti e sfiziosissimi sandwich che vengono preparati. La combinazione degli ingredienti è innovativa, provate il “charred greens” sandwich per credere: un appetitoso panino con verdure saltate in pentola, cavolo hispi e finocchio. In alternativa, riscaldatevi con un Pho al Sông Quê, mensa vietnamita diventata un’istituzione tra i londinesi. A buon prezzo e senza fronzoli, riempirà le vostre pance senza però svuotare il vostro portafogli. 

Non siete ancora pieni? L’Est di Londra è il tempio della cucina sud asiatica, a riprova della grande multiculturalità della metropoli. Dal 1972 il Tayyabs delizia i londinesi con piatti della cucina Punjabi: tra questi spiccano le famose costolette d’agnello che attirano gente da ogni parte della città per assaggiarle.  

Cosa fare

Di sabato potete fare una passeggiata lungo il Regents Canal fino al Broadway Market, un mercato settimanale che si trova in una zona circondata da bar e macellerie. La domenica, invece, non può mancare una visita al meno conosciuto ma altrettanto bello Chatsworth Road Market o al celebre mercato dei fiori, ovvero il Columbia Road Flower Market.

Tra i bar di Shoreditch e i vecchi magazzini e le fabbriche di Hackney Wick, sui quali appaiono opere di street art, potrete sprigionare il vostro spirito hipster. Tuttavia, siccome ci troviamo in tempi di COVID-19, sarebbe consigliabile evitare i club sotterranei e fermarsi in posti più arieggiati, come i moltissimi pub con biergarten dell’East End, che sono perfetti per mantenere il distanziamento sociale.  

Tra questi spicca il People Park’s Tavern, un pub moderno con un giardino enorme che si affaccia sul Victoria Park. Se preferite un posto più tranquillo, invece, recatevi allo Scolt’s Head, i cui famosi giardini a forma di triangolo sono sempre affollatissimi. Inoltre, questo pub fa uno dei migliori arrosti di tutto il quartiere Angel. 

In ultimo, se volete approfondire il legame della zona con l’arte, dovete assolutamente visitare la Whitechapel Gallery. Aperta nel 1901 con lo scopo di avvicinare le persone dell’East End all’arte, la galleria oggi ospita opere di artisti moderni e contemporanei.

Dove dormire

Kip Hotel
L’hotel “The Kip” si trova vicino alla Hackney Central station, una posizione ideale per esplorare gli angoli più remoti della zona Est di Londra. Il “The Kip”, attraverso un elegante motivo monocromatico, si prefigge l’obiettivo di offrire un’esperienza piacevole e moderna ad un prezzo accessibile.

Londra

The Hoxton
L’hotel “The Hoxton” di Shoreditch ha attirato i ragazzi più popolari nell’East End ed ha fatto sì che se ne innamorassero. L’hotel è famoso per il suo design elegante con mattoni a vista, illuminazione industriale e arredi colorati e confortevoli. Le stanze hanno dimensioni variabili, dalle cosiddette “shoebox”, ovvero stanze più piccole, fino alle “roomy”, quelle più spaziose, in modo da essere adatto alle tasche di qualsiasi cliente.