I ciliegi in fiore, come quelli del parco di Hirosaki, sono la quintessenza della cultura giapponese. Credit: Shutterstock

Fioritura dei ciliegi: dove vedere le più belle in Europa

Da Bonn (Germania) a Londra (Regno Unito), scopri dove ammirare i tradizionali fiori di ciliegio, alias sakura, questa primavera

Published 04/01/2022 by Becky Mumby-Croft

La stagione dei sakura (“fiori di ciliegio”) è quel meraviglioso periodo dell’anno in cui un manto color rosa chiaro ricopre l’intero Giappone. Durante la primavera, le gemme di ciliegio sbocciano e danno origine a delicati fiori che si stagliano contro l’azzurro del cielo, a simboleggiare la fine dell’inverno e l’inizio di una nuova vita.

La stagione dei sakura è stata a lungo importante nella cultura giapponese, con l’hanami (“l’arte dell’ammirare i fiori”) che risale alla dinastia Nara. La fioritura dei sakura segna l’inizio del raccolto, e proprio per la sua natura fugace essa è la personificazione delle antiche filosofie giapponesi sull’accettazione della fragilità della vita. Gli alberi sono inoltre simbolo di buona fortuna e speranza, valori che in questo momento sono più importanti che mai.

Durante la primavera, i giapponesi celebrano la stagione dei sakura facendo un picnic (e magari bevendo del sakè) con gli amici sotto le chiome rosa di questi splendidi alberi. E se partecipare all’hanami in Giappone ti sembra un’idea troppo lontana, non preoccuparti, la fioritura dei ciliegi è uno spettacolo che puoi ammirare anche in Europa.

Le fioriture dei ciliegi nel Regno Unito sono numerose, ma c’è un luogo nel quale ammirare questo favoloso albero in fiore è davvero speciale. The Grange, nel Kent, era la residenza dell’orticoltore Colin “Cherry” Ingram. Durante un viaggio in Giappone all’inizio del ’900, Ingram fu colpito dalla bellezza della fioritura dei ciliegi, e ne inviò 50 varietà nel Regno Unito per poi piantarle nel suo giardino a The Grange, dove si prendeva cura di loro ogni giorno. Ingram morì nel 1981, ma la sua eredità è più viva che mai. Ogni anno ad aprile The Grange apre i suoi giardini al pubblico, permettendo così a tutti di ammirare l’opera di un’intera vita.

Regno Unito

E se andare a The Grange è troppo complicato, puoi goderti la stagione dei sakura in tutta comodità anche con una gita ai Kew Gardens a Londra. I celebri Royal Botanic Gardens ospitano 63 diverse varietà di ciliegio. Passeggia lungo l’incantevole Cherry Walk, dove potrai inoltre sentire il profumo di oltre 1000 tulipani… un vero e proprio tripudio di meraviglie primaverili!

Londra

La stima reciproca è un altro dei motivi per cui ci sono alberi di ciliegio in tutta Europa. Nella cittadina belga di Hasselt troverai il più grande giardino giapponese d’Europa. E Hasselt vanta anche una delle più belle fioriture di ciliegi.

Hasselt

Nel 1985 Hasselt strinse un gemellaggio con la città giapponese di Itami. Per mantenere vivo il loro legame, le due città decisero di scambiarsi un regalo. Itami ricevette una torre campanaria, e Hasselt un giardino giapponese. Inaugurato nel 1992, il giardino giapponese di Hasselt è un luogo di pace e tranquillità, e vanta laghetti con pesci koi e tradizionali cerimonie del tè. Scopri le 225 varietà di ciliegi all’interno del giardino. Ogni anno ad aprile ha luogo l’hanami comunale, durante il quale i visitatori possono ammirare i ciliegi nel loro momento di massimo splendore.

E poiché i sakura hanno un valore simbolico, il Giappone li dona agli altri Paesi quando stanno attraversando tempi difficili. Dopo la riunificazione della Germania, Asahi TV, un canale TV giapponese, ha lanciato l’iniziativa “Sakura Campaign” per inviare a Berlino i fiori di ciliegio. Grazie alla campagna venne raccolto circa 1 milione di euro, che permise di donare un totale di 9.000 alberi alla capitale tedesca.

Berlino

Oggi troverai i ciliegi nei punti in cui un tempo sorgeva il muro di Berlino. Uno dei luoghi più toccanti è l’ex Todesstreifen (striscia della morte) al confine tra Berlino e il Brandeburgo. Nel 2012 la città di Berlino cambiò il nome della striscia in TV-Asahi-Kirschblütenallee (viale della fioritura dei ciliegi di TV Asahi) in segno di gratitudine per questo gesto commovente.

Ma gli alberi di ciliegio sono presenti in tutta la Germania, e non solo nella capitale. A Bonn scopri l’Heerstraße nel centro storico, anche nota come “viale degli alberi di ciliegio”. Piantati nel 1980, gli alberi sono un dono del Giappone. La via lastricata è una celebre attrazione turistica e ogni anno sono quasi 50.000 le persone provenienti da tutto il mondo che vengono ad ammirarla.

Bonn

Un altro Paese che ha beneficiato della generosità giapponese è la Svezia. Nel 1998 il Giappone donò al re di Svezia Carlo XVI Gustavo oltre 50 alberi, che vennero piantati nel celebre Kungsträdgården nel cuore di Stoccolma.

Stoccolma

Ogni anno ad aprile, nel pieno della fioritura dei ciliegi, il parco fa da cornice a un festival che celebra la cultura giapponese. L’evento comprende il teatro dei burattini Bunraku, musica tradizionale, cucina giapponese e molto altro.

Ma non è soltanto il Nord Europa a diventare uno straordinario tripudio di alberi di ciliegio in fiore in primavera. Anche molti luoghi dell’Europa meridionale si trasformano in un’esplosione di colori grazie ai ciliegi in fiore in primavera. Un esempio degno di nota è la valle del Jerte nella provincia spagnola di Cáceres.

La valle dista tre ore di macchina da Madrid, ma non vi pentirete del viaggio. Qui potrete ammirare oltre 2 milioni di fiori di ciliegio bianchi che danno vita a uno spettacolo incredibile. A differenza dei fiori di ciliegio ornamentali che si trovano altrove, quelli della valle del Jerte danno origine a ciliegie commestibili. Tra marzo e aprile la valle ospita le celebrazioni che inaugurano la fioritura dei ciliegi, al termine della quale i visitatori possono raccogliere i frutti. Che delizia!

Madrid