Treni veloci: la classifica mondiale 2019 e i collegamenti principali in Europa

lun 22 lug
Dalla punta al tacco e oltre
prenota in modo facile per qualsiasi destinazione
Il raccordo che mancava
Viaggia in treno, bus o aereo
I migliori alleati
Viaggiamo con te 7 giorni su 7
Classifica alta velocità
Treni veloci in Italia
Treni veloci in Europa
Tratte principali

✓ Omio è partner ufficiale delle maggiori compagnie di treni, per viaggiare con l'alta velocità in Europa
✓ Con Omio confronti i prezzi e gli orari dei treni veloci in Italia, Francia, Spagna, Germania e gli altri paesi in Europa
✓ Scegli l'offerta più adatta a te e paghi in modo semplice e sicuro
✓ Ancora qualche dubbio? Consulta il nostro Centro assistenza per qualsiasi necessità


Quali sono i treni più veloci al mondo? Ecco la classifica 2019 di Omio

Copia il codice per condividere

img src='https://cdn-goeuro.com/static_content/web/content/rest/infographic/10_trains_infographic_kilometres.png'

Tutti i diritti riservati. Ricorda di citare Omio come fonte, ogni volta che condividi l'infografica!

Attenzione per gli attuali cambiamenti climatici e collegamenti veloci tra i piccoli centri e le grandi città, è questa la formula vincente dei treni alta velocità, che assicurano una valida alternativa ai viaggi su strade congestionate dal traffico o ai voli con grandi emissioni di CO2.

Qui in Omio abbiamo analizzato le maggiori reti ad alta velocità di tutto il mondo e abbiamo identificato le 20 nazioni con le migliori infrastrutture. I fattori considerati sono: la velocità effettiva e massima dei convogli, i chilometri di binari per l’alta velocità già esistenti e quelli attualmente in costruzione.

Qualche curiosità in più sul trasporto su rotaie?
La nascita della ferrovia in Europa coincide con la rivoluzione industriale del diciannovesimo secolo. E i treni in Italia? Il primo tratto ferroviario ad essere costruito ed utilizzato è stata la linea Napoli-Portici, inaugurata nel 1839.

Treni veloci a confronto

Paese Modello treno Punteggio
1 China CR400BF 100.0
2 Giappone Shinkansen 85.4
3 Spagna AVE 83.3
4 Francia TGV POS 72.9
5 Germania ICE 60.4
6 Corea del Sud KTX 58.3
7 Italia AGV 575 56.3
8 Turchia TCDD HT65000 43.8
9 Austria ICE 39.6
10 Arabia Saudita Talgo 350 33.3
11 Belgio TGV 33.3
12 Marocco RGV-M 31.3
13 Regno Unito Siemens e320 31.3
14 Taiwan THSR 29.2
15 Russia Sapsan 29.2
16 USA Acela Express 16.7
17 Paesi Bassi PBA 16.7
18 Polonia ED250 14.6
19 Svezia X2 10.4
20 Svizzera RABe 503 0.0

*km
**km/h


La rete ad alta velocità, ovvero l’insieme dei treni che viaggiano ad una velocità superiore ai 200 km/h, è un fenomeno relativamente nuovo, inaugurato per la prima volta in Giappone nei primi anni ‘60 del novecento.

In Europa, quasi 20 anni dopo, la Francia è stato il primo paese ad adottare i treni veloci, mentre ad oggi, nel 2019, è sicuramente la Cina a dominare le classifiche dei chilometri di binari ferroviari dedicati all’alta velocità.

Anche gli Stati Uniti progettano di estendere la loro rete di treni veloci che al momento conta 735 km di binari e una velocità che si aggira intorno ai 240 km/h, percorsi, ad esempio, dal treno Acela Express che collega Washington D.C. a Boston.

I parametri della classifica di Omio

Per stilare la classifica, Omio ha compiuto una ricerca a livello mondiale, selezionando tutti i treni che viaggiano ad una velocità di – o superiore a – 200 km/h.

Questi sono i fattori presi in considerazione:

  1. Record di velocità (km/h): la velocità più alta che il treno è in grado di raggiungere. Tale velocità si raggiunge, in genere, a veicolo vuoto o durante un test di prova e non è la velocità effettiva di viaggio del treno.
  2. Km percorsi in normali condizioni di operatività: la distanza, in chilometri, percorsa dai treni veloci in normali condizioni di operatività (velocità commerciale).
  3. Linee in costruzione: i chilometri di linee ferroviarie ad alta velocità attualmente in costruzione. Fonte: Union internationale des chemins de fer (UIC).
  4. Velocità massima di esercizio (km/h): la velocità massima a cui il treno può viaggiare per legge.

Com’è stato fatto il calcolo

  • Ognuno dei summenzionati fattori costituisce il 25% del punteggio per la valutazione finale di ogni singola nazione.
  • Ai totali è stato assegnato un valore standardizzato per avere un punteggio finale tra 0 e 100, dove 0 è il punteggio più basso e 100 il più alto.
  • I dati in esame provengono dal rapporto The International Union of Railways (aggiornato al 28 marzo 2019) e prendono in considerazione il treno più veloce in ogni singolo stato.

Treni veloci in Italia: le Frecce di Trenitalia e i treni Italo NTV

L’Italia ha iniziato da diversi anni un percorso di modernizzazione della rete ferroviaria che prevede progetti e cambiamenti strutturali complessi per consentire il passaggio dalla rete convenzionale a quella ad alta velocità. Oltre al progetto di ammodernamento delle linee convenzionali per sfruttare le potenzialità dei nuovi treni, Frecciarossa di Trenitalia e i treni veloci di Italo, in Italia si stanno realizzando nuove e moderne stazioni progettate da grandi architetti di fama mondiale come Foster&Arup, Zaha Hadid e Santiago Calatrava. Le nuove stazioni sono intermodali e puntano a creare una sorta di metropolitana d'Italia che collegherà le maggiori città e le capitali europee.
La rete ferroviaria ad alta velocità italiana misura 1467 km effettivi ed è percorsa dai treni Frecciarossa, Frecciarossa 1000 e Frecciargento di Trenitalia e dai treni alta velocità di Italo. Entrambe le compagnie collegano le città di Napoli e Salerno con le maggiori città del nord Italia in poche ore.



Le Frecce: i treni veloci di Trenitalia

I collegamenti alta velocità dei treni di Italo NTV

Treni veloci in Europa

Per quanto riguarda l'Europa, ci sono sviluppi interessanti nel settore dei treni ad alta velocità. Si intende estendere la rete ferroviaria francese dedicata all'alta velocità a 4.500 km totali, incrementando la percentuale destinata ai treni veloci al 15,20%. Per il trasporto ferroviario spagnolo si progetta un aumento delle linee ad alta velocità con la costruzione di più di 2.700 km di binari, raggiungendo il 37,68% di copertura nazionale. Il sistema ferroviario tedesco incrementerà la percentuale della rete ad alta velocità del 50%, con la costruzione di 790 km di nuovi binari.

 

Le compagnie ferroviarie che offrono l'alta velocità

I treni alta velocità collegano tra loro non solo le principali città all'interno di uno stesso stato, ma anche le capitali europee tra loro. È il caso, ad esempio, dei treni veloci Thalys che collegano Parigi a Bruxelles ed Amsterdam o dei treni Eurostar che ti portano da Parigi a Londra, e viceversa, in sole due ore e venti minuti.

Principali collegamenti in treno alta velocità in Europa

Dopo l'Asia, l'Europa è il continente con la rete ferroviaria ad alta velocità più estesa del mondo. Alcuni collegamenti europei trasportano milioni di passeggeri al giorno e consentono di raggiungere il centro delle maggiori città e capitali europee in poche ore. Ecco la velocità massima e i tempi di percorrenza delle 10 tratte ad alta velocità più frequentate del vecchio continente.

Tratta Durata Prezzo
medio*
Treni Amsterdam – Bruxelles 01h53m 55 €
Treni Parigi – Bruxelles 01h22m 65 €
Treni Lione – Parigi 1h57m 45 €
Treni Parigi – Rennes 1h33m 55 €
Treni Madrid – Barcellona 2h30m 59 €
Treni Siviglia – Madrid 2h30m 54 €
Treni Roma - Milano 02h55m 43 €
Treni Milano - Napoli 04h11m 53 €
Treni Berlino – Amburgo 1h42m 30 €
Treni Berlino – Monaco di Baviera 3h56m 88 €
Treni Berlino – Stoccarda 5h40m 62 €
Treni Barcellona – Parigi 6h33m 69 €
Treni Lione - Barcellona 5h06m 82 €
Treni Londra - Parigi 2h16m 83 €
Treni Londra - Amsterdam 3h44m 68 €

*I prezzi riportati in tabella sono basati sui dati interni di Omio.