Idee di viaggio per studenti

Consigli per studiare all'estero in Europa

Stai pensando di studiare all'estero? Trascorrere un anno in Europa è una prospettiva entusiasmante per tutti, ma ci sono molte informazioni da considerare prima di prendere una decisione.

La nostra guida completa su come realizzare un periodo di studio all'estero ti fornirà i dettagli su tutto ciò che devi sapere prima di partire. Leggi i consigli degli esperti in materia, consulta la guida sui migliori Paesi Erasmus, scopri le città studentesche più in voga e raccogli informazioni sulla carta dello studente ISIC per scoprire come trascorrere al meglio un anno sabbatico in Europa.

I migliori luoghi per studiare all’estero
Guida Erasmus per Paesi
Guida alla carta studenti ISIC
Consigli per un periodo di studi in Europa

I migliori luoghi per studiare all’estero

Decidere dove trascorrere un semestre all'estero può essere un compito impegnativo, soprattutto perchè ci sono davvero tante destinazioni emozionanti tra cui scegliere. Abbiamo elencato dunque alcuni dei luoghi migliori, e poco conosciuti, che sono adatti alla vita studentesca e che offrono grandi opportunità di viaggio. In poche parole, bellissime città studentesche europee con combinazioni vincenti anche per quanto riguarda la vita notturna, la storia, la cultura e il mondo accademico.

Studiare all Estero

Studiare a Coimbra, Portogallo

La vita e la cultura degli studenti a Coimbra non sono seconde a nessuno. L'intera città gravita intorno all'università e ai suoi studenti, rendendo incredibilmente facile sentirsi a casa, anche come studente straniero. La città è costellata di parchi e piazze pittoresche, un ottimo punto di ritrovo nei pomeriggi caldi.

  • Università: Conosciuta come la "Città del sapere", Coimbra ospita una delle più antiche e prestigiose università d'Europa, l'Università di Coimbra.
  • Costo della vita:

    I costi di vita in Portogallo sono generalmente molto accessibili: 600 euro al mese dovrebbero essere sufficienti per le spese necessarie.

  • Lingua: Un esiguo gruppo di corsi è disponibile anche in inglese e gli studenti in visita possono prendere accordi con i professori per sostenere gli esami e i compiti in inglese. Si consiglia inoltre agli studenti internazionali di seguire un corso intensivo di preparazione linguistica prima dell'inizio del trimestre.
  • Viaggiare:Coimbra è idealmente situata proprio nel mezzo del Portogallo, con le principali città di Oporto a nord, e Lisbona a sud. Salta su un treno e sarai poi in Spagna in un paio d'ore.
  • Dirigiti a: La Praça da República, per i suoi viali alberati, i bar tranquilli e l'atmosfera studentesca.

Studiare a Innsbruck, Austria

Anche se non vanta la più grande popolazione studentesca in Austria, Innsbruck è una scelta popolare tra gli studenti Erasmus per la sua posizione nel cuore dell'Europa e per la possibilità di stare facilmente in mezzo alla natura.

  • Università: Innsbruck è sede di due università molto rispettate: l'Università di Innsbruck e l'Università di Medicina di Innsbruck. Entrambe sono situate nel centro della città e accolgono centinaia di studenti in visita ogni anno.
  • Costo della vita:

    Circa 1000 euro dovrebbero coprire i tuoi costi mensili. Se hai intenzione di buttarti in pista, investi in uno skipass Tirol, che ti darà accesso in tutta la regione e per tutta la stagione.

  • Lingua: Anche se il tuo tedesco è a un buon livello, preparati all'accento tirolese, che può farti credere di aver perso completamente la capacità di capire il tedesco: le vocali rotonde possono richiedere un po' di adattamento.
  • Viaggiare:Innsbruck offers a fantastic location in the heart of the Austrian Alps, opening up heaps of opportunities for Alpine exploration such as hiking, snowboarding, kayaking, and skiing.

Studiare a Montpellier, Francia

La sua eccellente posizione rende Montpellier uno dei migliori posti per studiare all'estero in Europa. La città è offre molte attività per gli studenti e ha il fascino tipico del sud della Francia. Le estati sono lunghe, ci sono molti eventi culturali e lo stile di vita è a basso costo.

  • Università: Ci sono sei università a Montpellier: psicologia, agricoltura e scienze ambientali sono i campi di studio più popolari.
  • Costo della vita:In genere il budget si aggira intorno ai 900 euro al mese. Le stanze nei residence sono limitate, quindi contatta il Crous de Montpellier il prima possibile.
  • Viaggiare: È abbastanza facile viaggiare nel Sud della Francia, con Marsiglia, Tolosa e Nizza, tutte a breve distanza e raggiungibili con SNCF. Potresti anche fare un salto a Barcellona o tornare spesso in Italia: entramb sono a poche ore di distanza in treno o in autobus.
  • Dirigiti a:Il quartiere di Place Jean-Jaurès, per i ritrovi degli studenti, la musica dal vivo e i brunch del fine settimana.

Guida all'Erasmus in Spagna, Francia e Paesi Bassi

Intraprendere un programma di studio all'estero in Europa, noto anche come programma Erasmus, può essere anche stressante, indipendentemente dal Paese in cui si studia. Il mondo si sta lentamente trasformando in senso globale, ma i costumi nazionali e locali determinano ancora la vita quotidiana di molte popolazioni.

Studiare in Spagna
Studiare in Francia
Studiare in Olanda

Studiare all’estero in Spagna

I consigli migliori per studiare all'estero in Spagna

  • Candidature e documenti: Cerca di fare domanda almeno sei mesi prima dell'inizio del corso - le scadenze sono di solito almeno due mesi prima dell'inizio dei corsi. Se hai bisogno di ottenere un visto per studenti per i tuoi studi, ricorda che i tempi di elaborazione possono richiedere fino a quattro mesi. Assicurati che il tuo passaporto sia valido per l'intero periodo di studio.
  • La lingua: Si consiglia di avere una conoscenza base dello spagnolo quando si arriva. Controlla il livello di lingua che ti verrà richiesto per il tuo programma - questo dipende anche dal fatto se tutte le tue lezioni saranno in inglese o meno. Sii consapevoli che non tutte le città danno la priorità allo spagnolo come prima lingua. In alcune regioni si parla prevalentemente catalano, galiziano e basco. Controlla se la tua università offre corsi di lingua gratuiti o scontati: questo è il modo più veloce per ottenere presto i risultati auspicati.
  • Organizzarsi: Inizia a pianificare il tuo soggiorno di studio all'estero molto prima della data di inizio. Puoi farlo tramite la tua università di provenienza o in contatto diretto con l'università spagnola. È anche saggio cercare di tenere tutte le informazioni insieme, in un modo organizzato e accessibile. La maggior parte delle università invierà informazioni e fogli informativi ai nuovi studenti.
  • Tirocini e lavori part-time in Spagna: I tirocini di solito sono organizzati con l'aiuto della tua università. A seconda dello stipendio, si può essere tassati durante il tirocinio. Per poter lavorare a contratto con un lavoro part-time, il contratto di lavoro non deve essere per più di 20 ore alla settimana mentre si studia e l'orario di lavoro non deve interferire con l'orario scolastico. I contratti a tempo pieno possono durare solo tre mesi e non devono sovrapporsi al semestre.

Le migliori città per studiare in Spagna


 


 

Studiare all’estero in Francia

Cultura, gastronomia, eleganza e arte, la Francia è da sempre una meta molto ambita per un periodo di studi all'estero. Inoltre il francese è una delle lingue più parlate al mondo, un ottimo motivo per pefezionarlo a contatto diretto con le Università locali. Ecco quello che c’è da sapere se anche tu stai pensando alla Francia come prossima destinazione.

  • Alloggi: Trovare una sistemazione in Francia come cittadino straniero potrebbe rappresentare una sfida, dal momento che in generale sono richiesti molti requisiti (tra cui avere un conto in banca o un garante francese). Tuttavia non scoraggiarti! Puoi condividere l’appartamento con altri studenti (Colocation) o affittare uno spazio presso le Résidences étudiantes (private o pubbliche), che sono molto diffuse in tutto il Paese. Cerca di muoverti per tempo e, se possibile, di effettuare la ricerca in loco e non su internet
  • La lingua:Per studiare in Francia non c'è una regola sempre valida circa il livello di lingua richiesto ma è necessario informarsi con l'Università che si intende frequentare, perchè alcune università richiedono un livello minimo DELF B2 o C1. Nel caso non si possedesse questi requisiti, l'Università potrebbe richiedere agli studenti di sostenere un esame di francese.
  • Funzionamento: In Francia, l’anno accademico prevede due semestri: il primo comincia a inizio/metà settembre e finisce con le vacanze di Natale. Il secondo semestre comincia subito dopo le vacanze natalizie e finisce a giugno. Nel corso dell'anno accademico ci sono quattro sessioni d’esami, che possono essere scritti o orali. Tieni presente che il sistema dei voti funziona diversamente: la scala va da un minimo di 1 a un massimo di 16, mentre il 17, corrisponde a una sorta di "lode". La sufficienza è raggiunta con un 10.

Le migliori città per studiare in Francia


 


 

Studiare all’estero in Olanda

I Paesi Bassi sono un'opzione eccellente per gli studenti che vogliono esplorare l'Europa. La posizione centrale del Paese consente infinite possibilità di viaggio e, grazie alle numerosissime Università, l’Olanda è anche particolarmente adatta per un Erasmus. Abbiamo raccolto i nostri migliori consigli per studiare all'estero nei Paesi Bassi.

  • Documenti: Nei Paesi Bassi, lavorerai con l'IND (Immigration and Naturalization Service) per la documentazione ufficiale. Assicurati che il tuo visto sia aggiornato (se provieni da un Paese fuori dall'Unione Europea avrai bisogno di un visto per studenti) e che tu prenda gli appuntamenti necessari una volta arrivato.
  • Registrazione: Il governo olandese richiede a tutti i cittadini di registrare il loro indirizzo nel comune in cui vivono. Dovrai prendere un appuntamento per questa registrazione (per telefono o online) e portare con te un documento attestante la tua identità e il tuo indirizzo. Una volta registrato, ti verrà assegnato un numero di servizio per i cittadini (BSN): ogni persona deve averne uno. Avrai bisogno di questo numero per aprire un conto bancario olandese. Fortunatamente, le università rendono il processo un po' più facile. Di solito organizzano una giornata di registrazione prima dell'inizio del semestre: alcuni agenti verranno al campus per prendere le informazioni necessarie alla tua registrazione - poi riceverai il tuo BSN e le informazioni per posta entro poche settimane.
  • Sistema sanitario: Tutti coloro che vivono nei Paesi Bassi hanno bisogno dell'assistenza sanitaria olandese, ad eccezione delle persone dell'UE già coperte. Assicurati di controllare i requisiti per l'assistenza sanitaria, e se sei esentato dall'acquisto. Se non sei esente, dovrai acquistare un'assicurazione sanitaria di base da una compagnia privata.
  • Viaggiare: Studiare nei Paesi Bassi significa essere già vicini a molte città pittoresche. Amsterdam, naturalmente, (a meno che tu non stia già studiando lì) non è la sola: non dimenticare infatti Leida, L’Aia, Rotterdam e Utrecht. Ci sono anche molte spiagge da visitare nel Nord e piccole isole che possono essere raggiunte in traghetto. Per quanto riguarda i viaggi internazionali, il Belgio è a sole tre ore di distanza: una grande opportunità per visitare Anversa, Bruxelles, Gand e Bruges. La Germania è a sole quattro ore di treno verso ovest. Per coloro che sono disposti ad andare lontano,Parigi è a sole cinque ore di distanza e costituisce una spettacolare fuga per un lungo fine settimana.

Le migliori città per studiare in Olanda


 


 

I Consigli degli esperti per studiare o lavorare in Europa

La scelta di studiare all'estero con un interscambio o quella di lavorare all'estero svolgendo uno stage o con un visto di vacanza-lavoro, sono opzioni molto valide per immergersi completamente nella cultura europea. Ma prima di buttarti a capofitto e decidere di cogliere un'opportunità del genere, ci sono alcune cose importanti che dovresti sapere. Abbiamo parlato con gli esperti per rispondere alle tue domande principali sul vivere in Europa. Dai un’occhiata in modo da avere le idee più chiare così che nulla ti impedisca di partire per un anno di lavoro o di viaggio in Europa!

Dovrei lavorare o studiare all'estero? Un’opzione è migliore dell'altra?

"Anche se entrambe le esperienze offrono i loro vantaggi unici, si tratta di esperienze completamente diverse, soprattutto per come ci si inserisce nella comunità locale. Nelle scuole, inizialmente può essere difficile trovare amici del posto, ma ci saranno molte opportunità di conoscere altri studenti attraverso le classi e le attività extracurriculari", dicono Maggie Appel-Schumacher e Ronda Ruthreford di Cultural Vistas.
“Quando lavori all'estero, di solito lavori direttamente con la comunità locale su base giornaliera, ma potresti non avere colleghi della tua età, ed è richiesto uno sforzo maggiore per trovare modi di fare amicizia al di fuori del lavoro”.
“Nessuno dei due tipi di esperienza è intrinsecamente migliore - dipende solo da cosa speri di ottenere dal tuo soggiorno all'estero e da come speri di integrarti con la cultura locale".

Qual è il modo migliore per bilanciare lavoro e studio con il divertimento e i viaggi?

"Dare delle priorità! Se è importante tenere sempre a mente il principale motivo per cui sei all'estero (lavoro, studio, insegnamento), concentrati anche su alcuni programmi che esulano dal lavoro, in modo da poter fare anche ciò che ti rende felice", dicono Allison Sobol e Maxine Secskas di CIEE Teach Abroad.
"Se vuoi fare un viaggio nel fine settimana, ma hai del lavoro da sbrigare nello stesso periodo, fai un piano. Considera ad esempio di rimanere una o due notti in più per completare il lavoro, in modo da poterti godere poi il tuo weekend fuori!
"Inoltre, non essere troppo timido e partecipa a qualsiasi attività a cui ti invitano nel luogo che stai visitando, anche se la cosa ti mette un po’ di ansia. Queste avventure improvvisate con gli amici stranieri possono spesso essere le più memorabili e divertenti!"

Qual è una cosa importante che le persone spesso trascurano quando progettano di studiare o lavorare all'estero?

:"La maggior parte delle persone in tutto il mondo parla inglese, tuttavia suggeriamo sempre di imparare un po' della lingua del posto in cui ci si sta dirigendo prima di viaggiare", dicono Sobol e Secskas.
"È importante non fare affidamento solo sull'inglese. Abbiamo scoperto che anche il più piccolo sforzo nell'imparare la lingua locale porta grandi benefici nel relazionarsi con la gente del posto, e non sai mai quando avrai bisogno di usare le tue nuove conoscenze linguistiche".
"Inoltre, molti paesi dell'UE possono essere costosi come vivere in Nord America, quindi assicurati di essere consapevole del tuo budget! D'altra parte, ci sono alcuni paesi (Portogallo, Slovenia, Polonia, ecc.) dove si può vivere con meno - ma siate pronti a pianificare bene il vostro budget, a prescindere!”.
"Problemi di passaporto/visto: per prima cosa, assicurati che il tuo passaporto sia valido. Alcuni Paesi richiedono che il passaporto sia valido per un tempo considerevole anche dopo che hai lasciato il loro Paese", dice Ryan Cruz, di Adelante Abroad.
"Per esempio, se sei all'estero da gennaio ad aprile, e il tuo passaporto scade a maggio dello stesso anno, potresti aver bisogno di un nuovo passaporto”.
"Ogni Paese è diverso, quindi assicurati di controllare in anticipo i requisiti del passaporto e del visto per avere tutto il tempo di pianificare o prepararti di conseguenza”.
"Per quanto riguarda i visti... potrebbe anche essere necessario assicurarsi di avere abbastanza pagine bianche nel passaporto destinate ai visti", dice Kayla Patterson, di GoAbroad. "Nella maggior parte dei casi, il requisito è che il visto deve essere valido almeno sei mesi dopo la data in cui intendi partire (alla fine del tuo impegno di studio o di lavoro)".
"Inoltre, i funzionari dell'immigrazione possono chiederti di fornire la prova che hai abbastanza soldi per mantenerti nel Paese per un periodo di tempo. Tutti questi dettagli possono spesso essere trascurati, ma tieni tutto presente per pianificare in anticipo!"

I Paesi più popolari per studiare all'estero in Europa con l’Erasmus


 


Vantaggi della carta dello studente ISIC

Sfrutta al massimo la tua carta ISIC per studenti in Europa

Quando si visita l'Europa, si possono usufruire di molti sconti e offerte per risparmiare denaro. Per gli studenti che viaggiano a livello internazionale, sia in Europa che fuori dal continente, una Carta dello Studente Internazionale (ISIC) può essere molto utile. Ecco i principali modi in cui una carta ISIC può essere utile in Europa.

Ottenere una carta ISIC

La carta ISIC è disponibile in 130 paesi e territori in tutto il mondo. Sia in Europa che in qualsiasi altro continente, per ottenerla devi essere uno studente a tempo pieno e avere più di 12 anni, con una prova che testimoni entrambe le cose. Questo è tutto ciò che serve per richiedere la carta ISIC e ottenerne una online. Se stai pensando di tornare a scuola, o di studiare all'estero, questo è un ottimo momento per fare domanda. Sei idoneo se ti iscrivi per almeno 12 ore di crediti a settimana e per almeno 12 settimane. Usare la carta ISIC è facile, poiché è accettata a livello globale e sono moltissimi i posti in cui usarne una in Europa. Le opportunità di esplorare la cultura, il cibo e le attrazioni in Europa diventano improvvisamente più facili e meno costose.

Carta ISIC, ne vale la pena?

La carta ISIC fornisce circa 150.000 sconti in tutto il mondo. Alcuni dei migliori sconti includono l'ingresso ad attrazioni, musei, mezzi di trasporto e hotel economici. Visita il Museo del Louvre gratuitamente, ad esempio, e goditi i tour della città ad un prezzo inferiore a quello che paga il pubblico in generale. Risparmia una percentuale considerevole sul tuo viaggio in Europa se viaggi in treno, in autobus o in aereo. Prendi un pullman per tutta Europa con il 15 per cento di sconto, o fai un island-hop tra le isole greche con il 50 per cento di sconto sui biglietti del traghetto.

I viaggiatori ottengono un'assicurazione di viaggio di base gratuita inclusa con la carta ISIC. Se un luogo, come un ostello in una zona rurale o un teatro fuori dal centro città, non accetta la tua carta ISIC, ti verrà rimborsato il denaro extra che hai pagato. Se hai un biglietto prenotato con una compagnia aerea che attraversa paesi europei e presenta un problema durante il tuo viaggio, riceverai un rimborso completo.

Ottenere una carta ISIC offre molti vantaggi a uno studente e può fare la differenza quando si pianifica un viaggio in Europa, che si tratti di studio, lavoro o visita.

Consigli per studiare all'estero da parte degli studenti

Da ultimo, abbiamo raccolto alcuni consigli sull’esperienza di studiare all'estero e che gli ex studenti avrebbero voluto conoscere prima di intraprendere i loro studi. Forse stai sognando di studiare all'estero in una grande città come Londra, o forse in una pittoresca città francese? Ovunque tu sia diretto, ecco alcuni consigli per aiutarti nelle tue avventure all'estero!

  • “Scopri se l'università offre alloggi e, se sì, quali tipi. La maggior parte delle università offre varie possibilità, il che significa che con un po' di ricerca, con le domande giuste e forse qualche euro in più, puoi trovare la residenza più adatta a te e anche abitata da gente del posto" Patricia Jiménez, Germania
    “Direi ai futuri studenti di correre dei rischi, di provare cose nuove e di non concentrarsi sugli stereotipi che le persone raccontano sulle loro proprie esperienze. È meglio imparare tutto quello che puoi sulla lingua, la cultura, le persone e le città in cui vivi".
    Juan Antonio Lorca Antón, England
  • “Niente è come lo avevi immaginato.”
    Lulu Sinnott, Germany
  • /li>“Direi ai futuri studenti di correre dei rischi, di provare cose nuove e di non concentrarsi sugli stereotipi che le persone hanno sull'esperienza. È meglio imparare tutto quello che puoi sulla lingua, la cultura, le persone e le città in cui vivi”.
    Álvaro Jiménez, Germany
Valuta
Lingua